Frosinone. Lo spray al peperoncino in dotazione alle forze dell’ordine

Dopo un fase di sperimentazione e di verifica, le Forze di Polizia hanno concordato di adottare il nuovo strumento di dissuasione ed autodifesa a base di Oleoresin Capsicum, conosciuto anche come spray al peperoncino, da impiegare nei servizi di controllo del territorio.
In linea con le direttive ministeriali, anche nella provincia di Frosinone gli operatori delle Squadre Volanti della Questura e dei Commissariati di Fiuggi, Cassino e Sora sono stati dotati di questo nuovo dispositivo, muniti anche di kit decontaminate, per fronteggiare le reazioni inconsulte di malintenzionati.
Le unità operative presenti sul territorio sono state opportunamente formate circa l’utilizzo dell’ Oleoresin Capsicum, con interventi riguardanti gli aspetti giuridici, sanitari e tecnico-operativi.
Il gas O.C. va utilizzato nella fase intermedia dell’intervento, ovvero in quelle ipotesi in cui sia fallito ogni tentativo di comunicazione ordinaria, di mediazione o di dissuasione verbale.
Nel pieno rispetto del principio di proporzionalità tra offesa e difesa, si ricorre al dispositivo che nebulizza capsaicina per fronteggiare un’azione violenta, una minaccia o una resistenza rivolta all’operatore di polizia o verso terzi coinvolti.
Ovviamente, una volta in cui si fosse verificata la situazione in cui l’ operatore impiegato nel controllo del territorio abbia dovuto far ricorso allo spray al peperoncino, ci sarà un’adeguata procedura di decontaminazione e di sottoposizione alle dovute cure sanitarie.
La Questura segnala che lo spray Oleoresin Capsicum è un prodotto in libera vendita e sarà usato dagli operatori delle Volanti esclusivamente nei casi previsti dalla norma che disciplina l’uso dei mezzi di coazione da parte delle Forze dell’Ordine.

CONDIVIDI