Ferentino. Confermati gli incentivi per lo smaltimento dell’amianto

“La nostra città ha recepito in maniera ottimale il servizio di raccolta differenziata, i cittadini sono protagonisti e partecipi di una filiera efficiente di gestione dei rifiuti e i risultati positivi si riflettono anche a livello di imposizione fiscale. E proprio questo ci ha permesso di dare un segnale fondamentale nel nuovo bilancio che abbiamo approvato la scorsa settimana”.
A dichiararlo l’assessore all’ambiente e al bilancio Franco Martini.
“Grazie ai risparmi ottenuti con la raccolta differenziata, il Comune di Ferentino ha abbassato per il 2017 la tassa sui rifiuti del 10%, a cui si unisce l’importante provvedimento sulla Tosap, anch’essa diminuita sempre del 10%. Si tratta di un risultato importante che va sottolineato. Nella nostra città, rispetto ad un trend consolidato negli Enti locali, si inverte una tendenza: le tasse diminuiscono”.
“Facendo crescere ancora di più la percentuale di raccolta differenziata – argomenta l’assessore – potremo continuare questa opera di discesa della tassa sui rifiuti. Per questo intendiamo potenziare il servizio, attraverso la realizzazione di isole ecologiche e puntando a favorire ancor di più una cultura del riciclo dei rifiuti”.
“Tra gli altri provvedimenti di tutela ambientale contenuti nel bilancio – ha aggiunto Martini – c’è la conferma degli incentivi per lo smaltimento del cemento amianto ancora presente in molte costruzioni del territorio. Gli interventi finanziati riguardano: eliminazione di coperture, tettoie, lastre contenenti amianto; lastre o pannelli piani o ondulati, utilizzati per copertura di edifici e come pareti divisorie non portanti; tegole, canne fumarie e di esalazione, serbatoi per contenere acqua, oltre la rimozione di elementi contenenti amianto utilizzati in ambito domestico (forni, stufe, pannelli di protezione caloriferi e simili) o condominiale (fioriere, tetti box, ecc.). Un ulteriore segnale di attenzione alla tutela della salute e per sorvegliare il corretto smaltimento dei rifiuti pericolosi”.
“Infine – ha concluso l’assessore Martini – voglio rivolgere un plauso ai cittadini per la collaborazione e la disponibilità dimostrata in occasione della seconda domenica ecologica che l’Amministrazione ha disposto per recepire i provvedimenti regionali del Piano per la Qualità dell’Aria”.

CONDIVIDI