Ferentino. Celebrata la giornata della memoria

Nell’aula magna del II Istituto Comprensivo di Ferentino si è svolta oggi l’iniziativa per ricordare le vittime dell’Olocausto e delle Foibe, “La Giornata della Memoria e del Ricordo”.
Si è trattata di una manifestazione particolare, che ha avuto un significato ancor più forte per i tanti studenti che vi hanno preso parte, perché ha messo insieme due momenti storici in cui la negazione della libertà e dei diritti umani è stata assoluta. L’evento ha avuto il patrocinio del Comune di Ferentino.
La manifestazione ha previsto un’apprezzata conferenza da parte dello storico e giornalista ceco Josef Kaspar che ha relazionato sul tema, “…e si impadronirono di noi. L’occupazione nazista della ex Cecoslovacchia e il lager di Terezin” e ha illustrato le vicende del campo di concentramento in cui furono deportate 140 mila persone
All’iniziativa è giunto anche il plauso dell’Ambasciata della Repubblica Ceca a Roma, con un messaggio letto all’inizio della mattinata dal Dirigente scolastico Salvatore Laino.
Hanno preso parte all’evento, per l’Amministrazione comunale, il sindaco Antonio Pompeo e l’assessore alla pubblica istruzione Francesca Collalti.
“Eventi come l’Olocausto e le Foibe – hanno spiegato il sindaco Pompeo e l’assessore Collalti – sono l’espressione più aberrante di cosa può produrre la negazione della libertà, il disprezzo della razza, il venir meno dei principi democratici. Ecco perché è importante farne memoria, soprattutto tra i ragazzi, perché a loro è affidato il compito, anzi il dovere, di fare in modo che non accadano mai più in futuro, soprattutto alla luce del quadro internazionale che ci troviamo di fronte. Un ringraziamento dunque agli organizzatori, alla scuola e al dirigente Laino, per questo momento di crescita e di riflessione offerto ai ragazzi”.

CONDIVIDI