Alatri. Sì di Maggi alla proposta del ministro Minniti

Nella foto il consigliere Maurizio Maggi

La proposta del Ministro dell’Interno Marco Minniti sulla possibilità di impiegare gli immigrati nei lavori di pubblica utilità fa proseliti. Il consigliere comunale di Alatri e capogruppo del Pd, Maurizio Maggi, ritiene che la soluzione possa essere quella giusta per la collocazione degli extracomunitari ospiti del territorio: “Mi sembra una proposta di buon senso e di dignità sociale – ha sottolineato Maggi – anche per le persone straniere da impiegate in lavori che oggi, vista la scarsità di risorse degli enti locali, non vengono più eseguiti (bonifica del territorio, giardinaggio, pulizia dei boschi ecc.). Questo non creerebbe una duplicazione nel mercato del lavoro perché quest’ultimo non sarebbe retribuito e giustificherebbe il costo che oggi noi sosteniamo per ospitarli nel nostro paese. Inoltre garantirebbe più sicurezza e darebbe agli immigrati la giusta dignità. Le guerre che stanno flagellando molte nazioni dell’Africa costringono queste persone a lasciare le loro terre per rifugiarsi in altri paesi più sicuri, ma il loro arrivo in Italia sta creando numerose tensioni sociali, la crisi economica, la mancanza di lavoro e le poche certezze future aumentano l’intolleranza. Per questo motivo – ha concluso il capogruppo del Pd – la proposta del Ministro di coinvolgere i migranti in attività a favore delle popolazioni locali, dando loro maggiori prospettive di integrazione nel tessuto sociale del nostro Paese, e scongiurando un clima di contrapposizioni nei loro confronti, mi sembra un’ottima prospettiva”.

CONDIVIDI