Frosinone. Direttiva Bolkestein prorogata, la soddisfazione di Ciacciarelli

“Con grande soddisfazione prendiamo atto che anche la relativa commissione parlamentare ha espresso parere favorevole alla proroga dell’attuazione della Direttiva Bolkestein già approvata dal consiglio dei Ministri nel Decreto “milleproroghe”, lo scorso 30 dicembre.
La Direttiva Bolkestein, un provvedimento imposto dalla Comunità Europea, quando sarà attuata porterà alla chiusura di migliaia di aziende italiane a gestione familiare che da decenni vivono grazie al commercio ambulante e alla gestione di aree demaniali, come i lidi marini”.
Lo afferma il coordinatore provinciale di Forza Italia Frosinone, Pasquale Ciacciarelli, il quale auspica che “la Direttiva non veda mai la luce e per questo, per quanto ci riguarda, rappresenta esclusivamente una tappa di una battaglia che ci vedrà ancora protagonisti fino a quando questa direttiva europea non sarà definitivamente annullata o comunque adeguata al rispetto di chi esercita queste attività da decenni, fondando su di esse la sopravvivenza delle proprie famiglie.
Questa proroga al 31 dicembre 2018 per noi non rappresenta il prolungamento dell’agonia dei nostri commercianti ambulanti e gestori di aree demaniali ma solo una tappa per arrivare alla definitiva cancellazione della Direttiva o, comunque, all’adozione di sostanziali modifiche che tutelino il nostro storico commercio ambulante e salvaguardino i livelli occupazionali.
Storicamente il commercio ambulante e su aree demaniali è costituito da aziende familiari, per cui la Direttiva metterebbe sul lastrico l’economia del settore ma anche intere e numerose famiglie che gestiscono queste attività.

CONDIVIDI