Nasce Sinistra Italiana per costruire un campo dei Diritti

Al palacongressi di Rimini, si è tenuto il Congresso Nazionale Fondativo di Sinistra Italiana dal 17 al 19 febbraio 2017, dove è stato eletto Nicola Fratoianni a Segretario Nazionale.

Il congresso Fondativo è stato dedicato alle giovani generazioni umiliate, sfruttate, derubate di un pezzo di futuro, eppure cosi vitali, creative, indispensabili per costruire l’alternativa.

Sinistra Italiana si impegnerà a dare vita ad un progetto di riscatto e di emancipazione, per costruire giustizia sociale e redistribuzione del reddito, per liberare il lavoro dallo sfruttamento e dalla precarietà, per tutelare i beni comuni e l’Ambiente, per conquistare diritti.

I tre giorni Riminesi, sono stati ricchi di interventi e partecipazione con la partecipazione di diversi ospiti dal mondo istituzionale e associativo come il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris.

Dalla nostra Provincia è intervenuto Marco Maddalena,  Consigliere  Comunale di Sinistra Italiana, il quale ha sottolineato i problemi del lavoro, in particolare , sia della disoccupazione giovanile e sia dei lavoratori  espulsi dal mondo industriale e come bisogna intervenire in modo strutturale con l’introduzione del reddito minimo garantito , della riduzione dell’orario di lavoro , di  una legge per contrastare  la delocalizzazione industriale  e come sia necessario cominciare dai referendum abrogativi sui voucher e sulla responsabilità degli appalti proposti dalla CGIL per creare un nuovo campo per i Diritti.

Il consigliere di Ferentino, ha portato all’attenzione nazionale anche la questione ambientale, facendo riferimento alle emergenze ambientali e alla gestione idrica  della nostra provincia  a cui bisogna rispondere con un nuovo modello di sviluppo ecocompatibile

Al congresso ha partecipato la delegazione della Provincia di Frosinone, composta da Marco Maddalena, Ornella Carnevale, Pasquale Caggiano, Alessia Tedeschi, Angelo Costanzo, Giovanni Nichilò, Luigia Mastrosanti, Loredana Ludovisi, e gli invitati Gianluca Padovano e Vincenza Belli.

CONDIVIDI