Frosinone. Sequestri e controlli al mercato settimanale

A seguito della richiesta del sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, sono state attivate specifiche operazioni di repressione del commercio abusivo e irregolare, in special modo appannaggio di venditori pachistani e indiani, all’interno del mercato cittadino del giovedì, che si tiene in piazzale Europa.
Gli uomini della Polizia locale di Frosinone coordinati dal capitano Giancarlo Tofani, insieme al personale della Questura di Frosinone guidato dal vice questore Giuseppe Di Franco, hanno effettuato una serie di controlli, al termine dei quali sono stati disposti 3 sequestri amministrativi a carico di alcuni banconisti extracomunitari non autorizzati, unitamente a 5 verbali per operatori provenienti da altre zone d’Italia, che non avevano rispettato le indicazioni dell’ente comunale. Gli uomini della Questura hanno proceduto a diverse identificazioni per verificare il regolare possesso di documenti di soggiorno sul territorio, con le relative segnalazioni all’autorità giudiziaria e amministrativa.
Ogni giovedì, Polizia locale e Questura di Frosinone saranno presenti al mercato di piazzale Europa per mettere in atto interventi di prevenzione e contrasto nei confronti di illegalità e fenomeni di commercio non autorizzato.
“Il mercato settimanale del giovedì – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – deve costituire un momento di aggregazione e un’occasione utile per rinnovare la pratica dello scambio commerciale. Siamo ben lieti che in città ci siano espositori provenienti da ogni dove, ma le regole della convivenza civile devono valere per tutti, sia per gli italiani che per coloro che il nostro Paese ospita normalmente”.
CONDIVIDI