Cassino. Domani a Norcia l’accensione della fiaccola benedettina

Il Sindaco del comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro insieme ai primi cittadini di Norcia e Subiaco, all’Abate di Montecassino, Dom Donato Ogliari e a tutte le autorità civili e religiose delle tre città benedettine, sarà domani 25 febbraio2017, nel paese umbro per l’accensione della fiaccola benedettina che viaggerà poi, nelle prossime settimane, alla volta di Subiaco il 4 marzo e di Bruxelles l’8 marzo dove sarà accolta dal presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani e dalle autorità civili e religiose della capitale del Belgio. La fiaccola tornerà a Cassino il 20 marzo per l’inizio delle celebrazioni in onore di San Benedetto.

“Domani saremo a Norcia per accendere la fiaccola faro di luce di cultura e di pace. Il messaggio di san Benedetto si irradierà dal luogo che lo vide nascere e iniziare il suo percorso spirituale e personale fino ad arrivare a Cassino dove ha fondato il monastero e la regola che pose le fondamenta del pensiero occidentale. – ha dichiarato il Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro – Domani sarà come di consuetudine un momento molto importante che quest’ anno acquista un valore più profondo. Sei mesi fa, il terremoto che ha raso al suolo il Centro Italia, nei mesi che si sono susseguiti centinaia le scosse. Anche la cattedrale del santo patrono d’Europa è crollata al suolo lasciando una ferita aperta nel cuore dei norcini e di tutti i fedeli nel mondo. Domani ci troveremo con le delegazioni di tutte e tre le città che presto saranno gemellate nel nome di San Benedetto per accendere la fiaccola. Inizierà di nuovo il viaggio attraverso il cuore dell’Europa per tornare a Cassino”. Ha concluso il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro.