Ferentino. Un Carnevale ricco di eventi

Si arricchisce di un’ulteriore novità il già interessante calendario dell’iniziativa organizzate dal Comune di Ferentino per il Carnevale: la presenza di carri allegorici che daranno ancora più colore alle giornate di festa.

Per domenica 26 febbraio i carri sfileranno durante l’evento “Carnevale in città”, che già prevede il corteo per le vie del centro degli alunni frequentanti le classi della scuola dell’infanzia e della scuola primaria del I e II Istituto comprensivo e delle Suore Francescane, e dei ragazzi della Casa famiglia e del Centro diurno “Luca Malancona”, coinvolti attraverso l’assessorato alla pubblica istruzione del Comune.

Tema della sfilata scelto dall’Amministrazione: “Il cielo”, e i costumi potranno essere di qualsiasi materiale. Gli alunni sfileranno accompagnati dalla Banda Musicale Città di Ferentino, settore Giovanile, da giovani musici e sbandieratori dell’ass. Il Mosaico, dai tamburellisti de I Salta Pizzica e dagli animatori dell’Associazione Caramellandia e dall’Associazione Culturale Compagnia Teatrale Le Strenghe.

Il corteo partirà alle ore 15, con raduno previsto dalle ore 14,30 in località Collepero, per poi procedere per via Marconi, via XX settembre e si concluderà in piazza Matteotti, dove domenica 26 febbraio le maschere realizzate dalle scolaresche saranno esaminate da una giuria. Il martedì successivo, 28 febbraio, saranno decretati e premiati i vincitori nella cerimonia conclusiva che si terrà a chiusura della manifestazione.

“Abbiamo pensato di impreziosire le manifestazioni del Carnevale – hanno spiegato l’assessore Francesca Collalti e il sindaco Antonio Pompeo – anche con la presenza di carri allegorici, che sicuramente renderanno ancora più belle la giornata di domenica e che si aggiungeranno alle altre iniziative con le quali abbiamo coinvolto le scuole, proprio con l’obiettivo di promuovere la collaborazione tra scuola-famiglia e le associazioni del territorio, senza tralasciare il divertimento e l’allegria che caratterizzano questa festa”.

 

 

CONDIVIDI