Ferentino. Il 12 Marzo domenica ecologica con caccia al tesoro

Una domenica diversa, in cui l’attenzione per l’ambiente si unirà con il divertimento, l’allegria e la promozione del territorio, a dimostrazione che è possibile tenere insieme questi diversi aspetti attraverso iniziative intelligenti e una accurata e lungimirante programmazione.
Il prossimo 12 marzo a Ferentino, in occasione della quarta domenica ecologica infatti, la locale amministrazione guidata dal sindaco Antonio Pompeo ha pensato bene di organizzare diverse momenti di animazione in piazza Matteotti, cuore dell’area interessata dai provvedimenti di blocco del traffico.
Si parte già la mattina, a partire dalle ore 10,30 fino alle ore 11,30, con l’esibizione di alcune realtà sportive del territorio, per poi riprendere alle ore 14,30, fino alle 17. Contestualmente sono previsti anche spettacoli di animazione per bambini.
Nel pomeriggio, poi, a partire dalle ore 14,30 l’evento più particolare: la caccia al tesoro riservata ai ragazzi dai 6 ai 14 anni che appartengono a tutte le associazioni e ai gruppi delle parrocchie cittadine. Gli organizzatori hanno pensato bene di abbinare il divertimento con l’aspetto pedagogico, infatti la caccia al tesoro si articolerà in diverse tappe in cui i partecipanti dovranno risolvere indovinelli legati alla storia e ai monumenti cittadini.
Ad animare e accompagnare la giornata, ci saranno i componenti delle associazioni “Le Strenghe”, “Caramellandia”, il “Gabbiano”, oltre ai catechisti e ai genitori dei ragazzi.
La manifestazione terminerà prima in piazza Matteotti con la merenda a base di dolciumi e zucchero filato e poi con la messa nella Chiesa di S. Francesco.
Arricchirà la domenica ecologica, la possibilità, per chi lo vorrà, di visitare le testimonianze romane presenti in città, attraverso la Pro loco e le guide turistiche abilitate: il tutto gratuitamente.
“Abbiamo voluto dare un taglio diverso alla prossima domenica ecologica – ha spiegato il sindaco Antonio Pompeo – non solo attenzione per l’ambiente e la salute, ma anche veicolare il messaggio che niente meglio di un territorio sano permette di vivere e organizzare momenti di divertimento e di condivisione, che possono servire anche ad animare il nostro cento storico e creare indotto a livello commerciale”.
“Per questa manifestazione – hanno aggiunto gli assessori Francesca Collalti e Franco Martini – abbiamo coinvolto tutte le nostre parrocchie e diverse associazioni sportive. Ci aspettiamo una partecipazione importante, non solo come momento di divertimento, ma perché il messaggio della tutela dell’ambiente deve essere condiviso da tutti”.

CONDIVIDI