Alatri, summit per il commercio durante le festività pasquali. Il sindaco posticipa l’orario di vendita degli alcolici

Si è tenuto nella mattinata di oggi, ad Alatri, un incontro nel palazzo comunale tra la ConfCommercio di Frosinone rappresentata dal vicepresidente Lazio Sud Mancini, numerosi titolari dei pubblici esercizi del centro storico e l’Amministrazione comunale rappresentata dal sindaco Morini, dal consigliere delegato alle Attività produttive Maggi e dal comandante Padovani. Nel corso della riunione sono stati affrontati i molteplici e complessi aspetti relativi allo svolgimento delle attività commerciali nel periodo di festività pasquali. Le associazioni di categoria hanno formulato una precisa richiesta in merito alle limitazioni stabilite con ordinanza n*8 del 12/4/2017, i n particolare quelle relative alla vendita e somministrazione di bevande alcoliche. Si legge nella nota della Confcommercio: <In considerazione della notevole affluenza di persone prevista ad Alatri  per le festività Pasquali e la festa patronale di San Sisto, affluenza che garantisce da sempre una notevole occasione di introiti per le imprese locali del commercio, della ristorazione e per i pubblici esercizi ( è stimato un 7% del totale del fatturato complessivo), quindi una opportunità di lavoro importante in un momento di congiuntura economica ancora critica, chiedaimo di posticipare l’orario di applicazione delle limitazioni di somministrazione da asporto di bevande alcoliche alle ore 00,30>. Ritenendo condivisibili le motivazioni espresse, per evitare al massimo i disagi alle attività commerciali e a tutti i cittadini già duramente colpiti dai recenti fatti di cronaca accaduti ad Alatri il sindaco Morini, in una logica di concertazione sociale, ha deciso di modificare parzialmente l’ordinanza spostando l’inizio del divieto di vendita e somministrazione di alcolici alle ore 00,30, invece che alle 23, come in precedenza indicato. Per gli stessi motivi è stato stabilito di portare alle 22 l’orario di cessazione delle attività per gli ambulanti.