Ceccano, il bando per la nuova gestione della raccolta differenziata approvato in Consiglio

A Ceccano, l’Amministrazione Caligiore vota compatta in Consiglio comunale la presa d’atto politica per proseguire il percorso che porterà al nuovo bando per la raccolta differenziata dei rifiuti. Dopo avere approfondito ed esaminato l’argomento, in cui diversi interventi della maggioranza hanno respinto le contestazioni dell’opposizione, al termine della seduta consiliare e dopo avere ricordato come nelle proprie linee guida l’Amministrazione in carica avesse valutato ampiamente i dati non certo rassicuranti scaturiti dal vecchio affidamento, la maggioranza ha portato a termine compatta l’importante provvedimento. <Per la nostra Amministrazione – ha detto il sindaco Roberto Caligiore – questo è stato un doveroso passaggio politico ma anche un segnale alla comunità di chi, come noi, vuole che si abbassino le bollette dei rifiuti, che ci sia risparmio nelle spese per l’affidamento del servizio e soprattutto che ci siano migliorie evidenti che noi abbiamo previsto nel prossimo bando. Miglioramenti che invece il Centrosinistra che prima amministrava Ceccano non aveva mai considerato, lasciando che le spese pesassero soprattutto sulle nostre famiglie>. Il riferimento del sindaco, ma anche degli altri membri della maggioranza, riguarda le nuove prestazioni che chi vincerà il nuovo appalto sarà tenuto a garantire. Intanto, ci sarà un aumento del personale per la pulizia delle strade che passerà da 4 a 10 unità lavorative, e sarà prevista sistematicamente la ripulitura del tratto urbano del fiume Sacco, dei fossati e delle fonti di acqua sorgiva, dei pozzetti, dei tombini e delle caditoie, dell’area cimiteriale, della Villa Comunale e del parco di Castel Sindici, nonché il lavaggio delle aree destinate al mercato settimanale, alle fiere e alle sagre, il taglio o lo sradicamento delle erbacce in tutte le vie ed aree interessate dal servizio oltre a un servizio di derattizzazione, previsto anche per le scuole. Sono stati resi noti in Consiglio ulteriori servizi previsti nel Capitolato di gara, come la raccolta e lo smaltimento di materiali contenenti amianto e per la prima volta il Comune incasserà i proventi derivanti della vendita dei materiali differenziati dai cittadini, con un sistema di premialità per gratificare le famiglie che saranno più attente alla differenziazione dei rifiuti. Al di là di queste importanti novità, Caligiore ha dichiarato: <I principi ispiratori dell’azione amministrativa, nel rispetto scrupoloso delle norme vigenti, hanno spinto la nostra Amministrazione a mirare con questo bando a  criteri di economicità di gestione, efficacia ed efficienza, assicurando innanzitutto assoluta trasparenza e legalità>. Al termine della seduta, conclusasi a tarda notte, il Presidente del Consiglio Marco Corsi ha messo a votazione l’ordine del giorno su questo importante argomento, che ha ricevuto 9 voti favorevoli e 6 contrari, assicurandone così l’approvazione.