Atina e Fiera Cavalli Verona, un gemellaggio per lo sviluppo di equitazione e territorio

Un progetto di grande respiro porterà il Comune di Atina a gemellarsi con Fiera Cavalli Verona. Verrà presentato giovedì prossimo, 27 luglio, e rappresenterà una iniziativa ambiziosa volta a promuovere l’equitazione e il turismo nella Valle di Comino, attraverso la  manifestazione equestre intitolata “Verona Fiera Cavalli Summer Tour Atina”.

Guiderà l’importante progetto l’Associazione Ippica Atina, che coinvolgerà i Comuni della Valcomino dando loro la possibilità di fare conoscere il proprio territorio grazie alla formazione di “Ippostrade HorseWine”, che attraverseranno il territorio con specialità sportive come il turismo equestre, il Reining, l’Endurance, i concorsi ippici e le manifestazioni centrate sulla valorizzazione del cavallo arabo.
Grazie a questa sinergia con Fiera Cavalli Verona si concretizzerà, forse per la prima volta concretamente, la possibilità di fare affluire le più grandi personalità del mondo equestre nazionale ed internazionale, usufruendo della loro presenza per dare dinamicità al territorio ma anche la possibilità alle strutture recettive di ottenere un forte impulso e una prospettiva di sviluppo unica. Inoltre, questi percorsi attraverseranno le zone di produzione delle eccellenze locali portandole alla conoscenza dell’utenza internazionale di Verona Fiere, anche in considerando il fatto che quanti parteciperanno alle manifestazioni in programma nel Centro Ippico di Atina potranno accedere con una corsia preferenziale alle stesse discipline nel corso della Fiera Cavalli Verona.

Questi i dati della grande rassegna equestre veneta:
160.000 visitatori di cui il 16% stranieri, 750 espositori da 31 Nazioni, 25 delegazioni straniere, 126,519 mq. di superficie utilizzata durante l’evento, 3,000 cavalli appartenenti a 60 razze afferenti a libri genealogici, oltre 200 appuntamenti sportivi, concorsi e spettacoli con la partecipazione di 750 giornalisti.

Alla presentazione prenderanno parte il viceministro alle Politiche Agricole, Andrea Oliviero e il viceministro ai Beni Culturali con Delega al Turismo Dorina Bianchi, congiuntamente al vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri, alla Senatrice Maria Spilabotte, al presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo, ai consiglieri regionali Mario Abbruzzese, Marino Fardelli e Daniela Bianchi.