Frosinone: “Europe and Youth: which roles?”, il programma europeo per i giovani approvato dalla Giunta Ottaviani

La Giunta Ottaviani, nell’ultima seduta, ha aderito al programma “Europe and Youth: which roles?”, portato all’attenzione dell’esecutivo dall’assessore ai rapporti con la Comunità europea e alle politiche giovanili, Cinzia Fabrizi. Il progetto prevede il partenariato con l’associazione “Insieme Verso Nuovi Orizzonti onlus”, ente capofila e con l’Associazione Europea dei Giovani, i Giovani Federalisti Europei, il Forum nazionale dei giovani, i Comuni di Pistoia, Padova e Bologna.

“Europe and Youth: which roles?”, è rivolto a giovani di età compresa tra i 18 e i 24 anni, ed è inserito all’interno di un bando “Erasmus Plus Ka3”, una sezione dedicata, in particolare, alla promozione di politiche innovative di sviluppo e di conoscenza nei settori dell’educazione e della formazione, rivolte ai cittadini europei. Il programma prevede una serie di workshop informativi, a cui prenderanno parte anche i rappresentanti dei Comuni coinvolti, per selezionare una delegazione di ragazzi che siederà alla prossima Conferenza dei Giovani, sotto la presidenza dell’Austria. L’inizio del progetto è fissata al gennaio 2018. A partire da tale data, verrà organizzato un percorso informativo che toccherà vari temi, dando ai partecipanti la possibilità di progettare il proprio futuro formativo e lavorativo.

“L’Europa deve costituire per tutti noi cittadini italiani un volano di sviluppo soprattutto per i giovani, diventando così un’entità non solo economica ma anche politica – ha dichiarato l’assessore Cinzia Fabrizi – Per questo motivo il Comune di Frosinone, attraverso l’assessorato preposto, sta continuando a lavorare al fine di consolidare il rapporto esistente con l’Europa, basato su progettualità concrete, per far crescere il territorio e avere accesso a importanti risorse e opportunità. Desidero ringraziare – ha concluso l’assessore – il collega Riccardo Mastrangeli e la dottoressa Valeria Nichilò, funzionario delegato allo Sportello Europa, oltre agli enti partecipanti al partenariato con, in testa, la onlus Nuovi Orizzonti, con cui siamo certi si instaurerà una proficua collaborazione”.