Terracina. Al via i lavori in via Tripoli

L’assessorato ai Lavori Pubblici della Città di Terracina rende noto che sono in corso i lavori di scarificazione e nuova asfaltatura del manto stradale in via Tripoli, strada parallela del Lungomare Matteotti. In particolare, nel tratto comprendente le intersezioni con via Marconi e via Cavour, il rifacimento dell’asfalto si è reso necessario a causa della sollevazione delle radici degli alberi cresciute al di sotto della sede stradale le quali hanno creato non pochi disagi al traffico veicolare e ciclistico ivi transitante. Nel tratto successivo, quello situato verso l’intersezione con via Traiano, a farsi carico di tali operazioni è Acqualatina S.p.A., nell’ottica di una proficua collaborazione tra attori istituzionali e a titolo di completo e accurato ripristino della sede stradale dopo i notevoli lavori di “trasloco” del depuratore di via delle Cave a Borgo Hermada. Gli interventi termineranno entro la fine di questa settimana con il ripristino del manto stradale nella sua piena funzionalità. Inoltre nei prossimi giorni, condizioni meteo permettendo, inizierà anche la messa in sicurezza delle diverse strade cittadine in cui sono state individuate delle pericolose buche in seguito alla segnalazione dei cittadini e alle rilevazioni della Polizia Locale. L’assessore Luca Caringi precisa che  “si tratta di una serie di lavori resi possibili dalla disponibilità di risorse liberate dopo la risoluzione di problemi burocratici legati al bilancio. I lavori di via Tripoli preludono a interventi ancora più impegnativi che riguarderanno la sistemazione di via Cristoforo Colombo (avvio previsto già nei prossimi giorni), il rifacimento dei marciapiedi di via Sani a Borgo Hermada, la prosecuzione di lavori in alcune strade extra urbane e la soluzione definitiva dell’annoso problema del manto stradale di via Badino. Come sempre – prosegue l’assessore – siamo attenti alle opportunità che si presentano per il reperimento di risorse utili alla realizzazione di opere fondamentali per la città. La nostra volontà rimane quella di fare presto e bene tutto ciò che è necessario non appena è possibile”.

CONDIVIDI