Amaseno. All’Auricola un corso di formazione anticorruzione ed antimafia

La Regione Lazio, attraverso il proprio ente di Studi Giuridici Arturo Carlo Jemolo e l’Osservatorio per la Sicurezza e la Legalità è impegnata in un grande piano di formazione sull’anticorruzione e l’antimafia rivolto ai funzionari degli enti locali della regione. Il 16 febbraio alle ore 9.00 comincerà la prima delle tre giornate del corso a cui parteciperanno i  funzionari iscritti dai comuni della provincia di Frosinone a seguito di un bando dell’Istituto Arturo Jemolo. Il corso ha lo scopo di offrire un quadro generale della normativa in materia di anticorruzione e antimafia per la prevenzione e la repressione della corruzione e della legalità nella pubblica amministrazione. La Regione ha deciso  di tenere il corso al Santuario dell’Auricola di Amaseno per valorizzare una buona pratica di confisca  di un bene sottratto alla criminalità organizzata,  che ha visto il concorso virtuoso di tutti gli organi dello Stato, ed assegnato al comune di Amaseno dall’Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati. Le lezioni saranno tenute dal vice prefetto Angelo De Prisco, Dirigente – Ufficio III Affari territoriali ed autonomie locali presso l’Ufficio Affari Legislativi e Relazioni Parlamentari del Ministero dell’Interno e dal Capitano Scarpetta del Centro Operativo della Dia di Roma. La giornata si aprirà con i saluti di Antonio Como Sindaco di Amaseno e Alessandro Sterpa, Commissario Straordinario dell’Istituto Jemolo. Interverranno: Mauro Buschini Assessore regionale ai rapporti con il Consiglio, Ambiente e Rifiuti e Gianpiero Cioffredi, Presidente dell’Osservatorio Tecnico Scientifico per la Sicurezza e la Legalità della Regione Lazio.

Cinzia Cerroni