Piglio. A scuola di differenziata con le Ecopagelle del cittadino

È terminato venerdì 19 maggio il progetto di educazione ambientale denominato “L’Ecopagella del Cittadino” rivolto agli studenti della scuola primaria di Piglio. L’ultimo atto di un progetto iniziato con gli incontri a scuola a cura di un educatore ambientale è stata la cerimonia finale di premiazione che ha visti protagonisti sempre l’educatore ambientale nei panni di “Capitan Eco, il pirata amico dell’Ambiente”, gli studenti e i docenti della scuola primaria insieme al Sindaco del Comune di Piglio, Mario Felli. Per circa un mese i bambini della scuola primaria si sono sfidati a colpi di domande sulla raccolta differenziata, interrogando genitori, parenti, amici e conoscenti. L’obiettivo della gara è stata, infatti, quella di invertire il flusso delle comunicazioni tra chi normalmente insegna e chi impara, cioè tra adulti e bambini. Tutto questo grazie all’ausilio delle “ecopagelle” che i bambini hanno somministrato direttamente agli adulti per testare il loro grado di conoscenza e di informazione sulla raccolta differenziata e sulle quali, alla fine, hanno riportato anche il loro giudizio nei confronti degli adulti. Al termine della gara le due classi più attive nella promozione della raccolta differenziata sono state premiate nel corso di un evento pubblico, alla presenza dei genitori, con attestati e gadget ma non solo. La cerimonia è stata l’occasione giusta per lanciare nuovamente messaggi positivi per il rispetto e la salvaguardia dell’Ambiente e del proprio paese. I bambini, infatti, hanno voluto ricordare come sia importante fare la raccolta differenziata, realizzando cartelloni e striscioni, inventando favole, recitando poesie. La campagna rivolta agli studenti (e di conseguenza a tutta la cittadinanza) segna un altro importante passo verso la direzione giusta intrapresa oramai da tempo: il Comune di Piglio dal 2016 ha fatto balzare in alto le percentuali di materiali riciclabili avviati a recupero, facendo registrare un valore pari al 70% circa di raccolta differenziata. Ancora una volta la sinergia tra Comune di Piglio e la Lavorgna Srl è stato il vero punto di forza. Soddisfatto il sindaco Felli, che fin dal primo momento ha creduto nell’importanza dell’iniziativa soprattutto perché realizzata nella scuole. “Sono sempre più che convinto –ha commentato il Sindaco Felli- del fatto che la scuola che, da sempre svolge il ruolo encomiabile di educatrice e di formazione sociale prima ancora che culturale, potesse essere il fulcro per la realizzazione progettuale che ha coinvolto sapientemente, attraverso la metodologia della didattica ludico-pedagogica, i bambini e gli alunni impegnati a trasmettere le conoscenze ai rispettivi genitori, monitorandoli nelle quotidiane azioni di differenziazione dei rifiuti. Pertanto ritengo che per raggiungere una corretta gestione del servizio di raccolta differenziata è importante avere una precisa informazione presupposto per una partecipazione delle famiglie e degli operatori economici in generale ai cicli della raccolta differenziata dei rifiuti su tutto il territorio comunale. Per questo l’amministrazione comunale Piglio, ha pensato di coinvolgere le scuole locali la cui forza di contaminazione sociale è straordinaria in tutti i sensi. E’ con successo, si è riusciti a far partire l’informazione dal basso verso l’alto, dai bambini ai genitori e fare informazione a 360 gradi, i risultati sono stati straordinari”.

CONDIVIDI