Ambiente. Lega: “Consiglio straordinario e interrogazione su Valle Del Sacco”

”E’ ora di porre fine al disastro ambientale nella Valle del Sacco, mettendo in atto tutti i provvedimenti utili per assicurare sia una bonifica sia individuare i responsabili. Certamente il Consiglio straordinario sull’emergenza e’ un primo passo”. E’ la richiesta, riferita in una nota, del capogruppo della Lega in Regione Lazio Orlando Angelo Tripodi e dei consiglieri del Carroccio Laura Corrotti e Daniele Giannini, sottoscritta anche dai gruppi Lazio 2018, FI, FdI, NcI, M5S e Pirozzi Presidente.

”Restiamo basiti – spiegano Tripodi, Corrotti e Giannini, firmatari anche di un’interrogazione a risposta immediata – dal silenzio dell’ex assessore regionale all’Ambiente Mauro Buschini e del presidente del Consorzio industriale Asi di Frosinone Francesco De Angelis, fresco di nomina di commissario dei Consorzi industriali del Lazio, su un’emergenza che sta allarmando sia i Comuni che i cittadini del Frusinate e della provincia di Roma. Cittadini che – si legge nell’interrogazione del Carroccio – temono per la loro salute e quella dei loro figli, come documentato anche dalla trasmissione ‘Le Iene’ che ha acceso i riflettori sui tumori piu’ frequenti: dalla prostata ai polmoni, dal seno al cervello. Invece – prosegue il testo – il vescovo di Frosinone, monsignor Ambrogio Spreafico, ha denunciato senza mezzi termini che ‘siamo in una terra devastata sia a livello atmosferico che dai rifiuti tossici interrati’, invitando ad uscire dall’omerta”’.

Pertanto nell’interrogazione i consiglieri leghisti, conclude la nota, chiedono al presidente della Regione Nicola Zingaretti e all’Assessore competente ”cosa e’ stato fatto negli ultimi anni dalla Giunta regionale, dall’Assessore all’Ambiente della regione Lazio, da Arpa Lazio e dal Consorzio industriale Asi di Frosinone per scongiurare questo disastro ambientale e se c’e’ l’intenzione di condannare i responsabili e soprattutto chi e’ preposto ad effettuare i controlli”.