Anagni – Sanità, l’appello al vescovo Loppa

di Rossella Rossi

L’appello del Comitato Spontaneo al Vescovo Loppa.
Continua il presidio permanente notte e giorno dinanzi la struttura di Via Onorato Capo.
<Il comitato spontaneo ADESSO BASTA costituitosi per far fronte alla recente chiusura anche del PPI insediato nell’ex Ospedale di Anagni, nella giornata odierna si rivolge al l Vescovo di Anagni-Alatri, invitandolo ad un incontro immediato con i cittadini che da giorni presiedono in segno di protesta nel piazzale
del presidio sanitario cittadino. Certi di un celere riscontro, auspichiamo che Monsignor Loppa sostenga la mobilitazione, così come fu per gli stessi eventi che coinvolsero l’Ospedale di Alatri.
Auspichiamo che il Vescovo, come successore degli Apostoli, sia vicino ai fedeli e ai cittadini; è inammissibile che ad Anagni, città dei Papi, città della storia, della cultura e della Pace e nel comprensorio delle 80.000 persone coinvolte – che il Comitato rappresenta, si muoia per la mancanza di un’assistenza sanitaria emergenziale: i tragici fatti recenti dimostrano come questa non accolga solo codici bianchi o verdi ma anche emergenze di codice rosso.
Crediamo che ad Anagni il Vescovo e tutte le autorità ecclesiastiche siano sensibili a tali primarie necessità. Altresì duole al Comitato annunciare che nel caso di indifferenza all’invito suddetto, lo stesso si vedrà costretto a iniziative più risonanti, iniziando con l’occupazione a oltranza della Cattedrale Santa Maria.
Con rinnovata stima e nel nome del Signore.
La Rappresentanza del Comitato spontaneo Adesso Basta>.

Cinzia Cerroni