Assemblea Saf – Approvato il Bilancio a grande maggioranza

Lucio Migliorelli, presidente Saf

Assemblea Saf – E’ finita con un doppio voto favorevole a grande maggioranza l’Assemblea dei soci della Società Ambiente Frosinone convocata per l’approvazione del bilancio e per l’aumento di capitale. Questi erano i punti all’ordine del giorno. Non sono mancati comunque interventi dei sindaci sulla questione dei rifiuti da Roma che, notoriamente, sta agitando non poco le acque e non solo in Ciociaria. Presenti 71 sindaci su 91, il bilancio è stato approvato con 58 voti favorevoli, 5 contrari e 3 astenuti. A favore dell’aumento di capoitale hanno votato 60 comuni, 2 i contrari e 4 gli astenuti.

“Ringrazio il presidente della Provincia ed i sindaci – ha detto il presidente della Saf Migliorelli – che, nel rispetto dell’ordine del giorno, hanno votato e approvato i punti sottoposti al vaglio dell’assemblea. Punti di natura squisitamente tecnica, visto che il consuntivo – chiuso peraltro in attivo – cristallizza la situazione economico-finanziaria del 2018 e che l’aumento di capitale sociale è stato proposto per puntellare la solidità della Saf in vista delle prossime sfide imposte dall’economia circolare del rifiuto. Il loro voto favorevole è stata la logica conseguenza di un atteggiamento di responsabilità nei confronti di una società che ha il merito indiscusso di assicurare, da decenni, alla provincia di Frosinone un servizio strategico di pubblica utilità puntuale, efficiente e così ben organizzato da aver consentito alla nostra terra di allontanare qualunque situazione di crisi o emergenza legate al ciclo di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Ma non solo. Il voto favorevole consentirà a Saf di proseguire nel già programmato percorso di evoluzione e innovazione dei processi di lavorazione. Lo stabilimento di Colfelice, come non mi stancherò mai di ripetere, sarà sottoposto ad un processo di profonda trasformazione che rivoluzionerà l’impianto, destinato a chiudere il suo ciclo di vita come Tmb per diventare Fabbrica delle Materie. Quello del presidente della Provincia e dei sindaci che si sono espressi a favore dell’ordine del giorno è stato, dunque, il vero voto di responsabilità verso la Saf, ma prima ancora un atto di autentica e concreta sensibilità verso le esigenze di maggiore tutela del patrimonio ambientale, delle performance dell’impianto e di gestione del ciclo dei rifiuti della provincia di Frosinone. Mi permetto di rilevare la inopportunità della scelta, peraltro fuori contesto, di chi ha bocciato il bilancio, cioè un documento contabile, senza avanzare alcun pertinente rilievo tecnico. Ho dichiarato la disponibilità piena, mia e del cda, se sarà necessario, a convocare per settembre una nuova assemblea dei sindaci per discutere di tutti gli altri aspetti oggi non calendarizzati all’ordine del giorno”.

Dario Facci on BloggerDario Facci on FacebookDario Facci on Youtube
Dario Facci
Direttore at Pertè Online
Dario Facci è un giornalista e un fotografo, ha iniziato nella rivista mensile “Lo Stato delle Cose” e ha lavorato presso RTM RadioTeleMagia, RTM Televisione, TVN Televisione, Lazio Tv. Ha diretto Ciociaria Oggi, l’edizione frusinate de L’Opinione, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Perté Magazine, Il Regionale, La Provincia Quotidiano.

E’ attualmente direttore di Perté Week, Perté Online e Radio Pertè. Ha collaborato con L’Unità, La Repubblica, Sinistra Europea, Qui Magazine, To Be, Ciociaria Turismo. Sue fotografie sono state pubblicate su Ciociaria Oggi, La Repubblica, L’Unità, iI Tempo, La Gazzetta del Mezzogiorno, Novi Listi Glas Istri (Croazia), Primer Acto (Spagna), Village Voice (Stati uniti d’America), La Maga (Cile), To Be, Qui Magazine, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Pertè Magazine, Perté Week