Boville Ernica. Domani l’inaugurazione della XVI edizione della “Pasqua con Giotto”

L'Angelo di Giotto a Boville Ernica

Si apre ufficialmente domani (SABATO 20 APRILE 2019) con gli appuntamenti di arte e cultura la XVI edizione della Pasqua con Giotto a Boville Ernica (Fr), organizzata dall’Amministrazione comunale del sindaco Enzo Perciballi. Tante le novità per il 2019, fra cui la riapertura delle botteghe, la riapertura al pubblico del monastero benedettino di clausura e la presenza di un ospite d’onore, il giornalista televisivo Tiberio Timperi, di origini ciociare, che il lunedì di Pasquetta sarà presente con il ministro del Papa per la Famiglia, l’arcivescovo Vincenzo Paglia. A Timperi verrà assegnato il Premio Ospitalità Pasqua con Giotto 2019.Alle 18.00 la presentazione del libro del Vescovo Vincenzo Paglia “Vivere per sempre” con la moderazione del giornalista Dario Facci, presso la chiesa di S. Francesco. A seguire, alle ore 19.00, verrà consegnato il Premio Giotto che l’apposita commissione nominata dal Consiglio comunale ha attribuito al professor Ruggero Mastrantoni.

LE NOVITA’ DELL’EDIZIONE 2019

<Abbiamo cercato di riportare l’evento al suo spirito originario – spiegano il sindaco e gli amministratori – puntando su arte, cultura e turismo. Grazie alla generosa disponibilità delle suore benedettine tornano ad aprirsi le porte del monastero di clausura San Giovanni Battista>.

GLI AUGURI E L’INVITO DEL SINDACO ENZO PERCIBALLI

“Carissimi concittadini e carissimi ospiti, è con immenso piacere che vi invito a partecipare alla manifestazione che per noi rappresenta uno dei momenti fondamentali del nostro vivere comune e ci permette, tutti insieme, di condividere le nostre tradizioni, la nostra arte, la nostra cultura. Quale modo migliore per augurare una serena Pasqua, se non invitando tutti a partecipare alle visite guidate e agli altri eventi, che hanno in comune i simboli della Pasqua? Una serie di appuntamenti a cui possono certamente interessarsi gli amanti della cultura e del bello. Il nostro evento, infatti, attraverso il linguaggio dell’arte, riesce a unire davvero tutti. E allora, buona Pasqua e buona manifestazione”.

TANTI EVENTI DI QUALITA’

Il taglio del nastro avverrà nella chiesa di San Francesco, in cui sono presenti affreschi attribuiti alla scuola di Giotto, con l’inaugurazione di una importantissima mostra di arte sacra a tema pasquale, e un concerto di musica classica. Visite guidate, sbandieratori, esibizioni musicali ed esposizioni artigianali saranno il segno distintivo dei tre giorni, caratterizzati anche dalla presenza di stand enogastronomici sulle terrazze del belvedere di Porta San Nicola.

UNA MANIFESTAZIONE A MISURA DI FAMIGLIA

<Abbiamo previsto un’area per bambini con animazione nel chiostro comunale – spiegano gli amministratori – un’area etnica e una classica con mostre e concerti, per far si che questa edizione di Pasqua con Giotto vada bene per tutti, dai più piccoli ai più grandi. L’area “food” nel belvedere, inoltre, insieme ai nostri ristoranti, permetterà ai turisti di rifocillarsi in tutta tranquillità fra una visita guidata e l’altra>.

Cinzia Cerroni