Cassino. Due isole ecologiche a Piazza Green e Piazza Restagno

Il Sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro ed il Consigliere Dana Tauinkelova, sempre attenti all’Ambiente e disponibili a risolvere le diverse problematiche che possono essere anche proposte in maniera costruttiva dai cittadini, questa volta prendono spunto da alcune accuse, infondate, che girano su Facebook, relativamente allo stato dell’arte delle isole ecologiche intelligenti con uso della card elettronica, che a giorni saranno installate nella zona di Piazza Green e Piazza Restagno.
Sindaco e Consigliere precisano che le isole ecologiche, dal punto di vista tecnico meccanico sono complete, e saranno caratterizzate esteticamente per avere un impatto visivo minimo. Le isole, come già più volte pubblicizzato, sono utilizzabili con le card in distribuzione presso l’Ufficio Ambiente del Comune di Cassino, e permettono di conferire in modo differenziato le seguenti frazioni:
carta, vetro, plastica, organico e pannolini, oltre a piccoli RAEE (telefonini, MP3, ecc..) pile e farmaci. Nei prossimi giorni le due isole, prima dell’istallazione, saranno sottoposte a collaudo dei software di sistema e delle apparecchiature di video sorveglianza e allarme dopo di che, nei giorni compresi tra il 7 e l’11 febbraio (escludendo sabato e domenica) saranno posizionate nei siti individuati e saranno immediatamente funzionanti. Il Sindaco e il Consigliere ricordano a tutti che le azioni e progetti intrapresi per il miglioramento della raccolta differenziata richiedono dei tempi tecnici ma questo non significa eludere o diminuire l’impegno anzi è uno stimolo a proporre attività che tengano sempre viva l’attenzione di tutti come avviene per le giornate ecologiche, quindi:
RACCOMANDIAMO PERTANTO AGLI UTENTI DI RECARSI PRESSO IL COMUNE PER RITIRARE LA CARD in quanto, a differenza di ciò che dice qualcuno, quanto questa Amministrazione sta mettendo in campo “non è una pagliacciata” ma un ulteriore passo verso il cittadino e alla corretta gestione della raccolta differenziata che insieme dobbiamo portare avanti.

Cinzia Cerroni