Fiuggi – Decolla il progetto “La lirica dell’acqua”

Il Comune di Fiuggi e l’Acqua e Terme Fiuggi Spa in collaborazione esclusiva con il Festival Internazionale Maria Callas di Verona presentano la “Lirica dell’Acqua”.

 

Nella convinzione che il rilancio della città debba ripartire dall’incremento dei flussi turistici e dalla rivalorizzazione del brand Fiuggi, l’Assessore al Turismo del Comune di Fiuggi ha attivato diverse interlocuzioni tese al raggiungimento di importanti traguardi per lo sviluppo economico del paese.

In tale ottica l’avv. Simona Girolami con la collaborazione dell’avv. Marco Gianni, professionista di marketing, hanno intrapreso importanti iniziative nell’ambito dei mercati internazionali.

Il Comune di Fiuggi, con Acqua & Terme Fiuggi S.p.a., è felice di annunciare la collaborazione esclusiva con il Festival Internazionale Maria Callas di Verona, per il progetto La “Lirica dell’Acqua.”

Il Festival Internazionale dedicato al celebre soprano nasce a Verona il 2 Dicembre 2013 per il 90° anniversario della nascita e si conclude ogni anno il 2 agosto, data del suo debutto areniano.

Il Presidente del Festival è il direttore d’orchestra, il maestro Nicola Guerini, ideatore e promotore dell’iniziativa, che dal 2013 ha invitato studiosi ed esperti del teatro musicale tra i quali Philip Gossett, Giancarlo Landini, Elvio Giudici, Giovanni Gavazzeni, Angelo Foletto, Italo Moscati, e artisti di fama internazionale come Maria Chiara, Daniela Dessì, Stefania Bonfadelli, Cecilia Gasdia, Fiorenza Cedolins, Donato Renzetti, Gianfranco Cecchele e Rolando Panerai.

Molte le attività: Master class, un concorso lirico, convegni, partnership importanti e il Premio Internazionale Maria Callas conferito nel 2015 al soprano Maria Chiara, nel 2016 al baritono Rolando Panerai e nel 2017 al tenore Gianfranco Cecchele.

Quest’anno sarà il celebre baritono Renato Bruson ha ricevere il prestigioso riconoscimento, rappresentato da una scultura bronzea realizzata in esclusiva per il Festival da Albano Poli.

Fiuggi si inserisce nell’ambito della 5° edizione del Festival attraverso la collaborazione dell’artista Albano Poli, il quale realizzerà, per ogni singola edizione del Festival, preziose etichette da apporre annualmente su 100 bottiglie numerate Acqua Fiuggi, sino a giungere alla Collection Gold prevista per le celebrazioni del 2023, anno del centenario dalla nascita del celebre soprano.

Le Lyric Signature Collections segneranno la Bellezza dell’Acqua Fiuggi come veicolo culturale dell’Italia nel mondo.

Il progetto di collaborazione La Lirica dell’Acqua sarà sugellato il 29 luglio p.v. alle ore 11.00, presso il Grand Hotel Palazzo della Fonte di Fiuggi alla presenza del Sindaco del Comune di Fiuggi, dell’Assessore al Turismo, dell’Avv. Marco Gianni, del Direttore Artistico del Progetto Arte Poli, Andrea Mezzetti, e del Presidente del Festival Internazionale Maria Callas, Maestro Nicola Guerini.

Il futuro di Fiuggi passa per Verona e corre veloce verso l’Oriente: per il maggio 2019 Shangai ha già confermato l’invito Ufficiale per il Festival Internazionale Maria Callas nello Shangai Spring International Music Festival.

L’iniziativa a firma del Dott. Giansciani Sun, dirigente presso VNU Exhibitions Asia e co-direttore del Salone del Mobile di Shangai, già insignito dall’Amministrazione Comunale in data 23 giugno u.s. come Ambasciatore di Fiuggi per la Repubblica Popolare Cinese e Hong Kong, si occuperà di presentare le Lyric Signature Collections dell’Acqua Fiuggi presso il prestigioso Mansion Hotel di Shangai, durante le giornate del Salone, con una serie di eventi speciali Fiuggi Nights.

Nel corso dei detti appuntamenti saranno illustrate le proprietà medicamentose dell’Acqua Fiuggi, prodotto questo già di notevole interesse per la popolazione asiatica, con certi sviluppi di flussi turistici presso la nostra città.

Un nuovo connubio tra la nostra acqua Fiuggi e l’Arte dei suoni in ogni goccia d’acqua c’è la storia del mondo e la sua anima, in quella goccia d’Acqua si specchia l’anelito della Bellezza, patrimonio della nostra esistenza.

 

  

Cinzia Cerroni