Frosinone. Truffa del pellet, vittime 150 ciociari: Codici a lavoro per le denunce

Sono circa 150 i consumatori ciociari vittime della truffa del pellet che si sono rivolti all’associazione Codici di Frosinone per essere tutelati. Con loro ad essere ingannati sono stati anche i punti vendita che agivano per conto del Gruppo Ca.Ox. Srl, l’azienda che si è resa protagonista del maxi raggiro in tutta Italia. Il Gruppo d’Acquisto, formato da centinaia di clienti sparsi nelle diverse Regioni, ha comprato il legno per riscaldamento dalla Doc Pellet della Ca.Ox. Srl, ha effettuato il pagamento, ma non ha mai ricevuto la merce. Non solo, perché contattare l’azienda è diventato impossibile, nessuno risponde alle richieste di chiarimenti, fatta eccezione per un messaggio registrato tanto generico, quanto inutile. Gli sportelli Codici del territorio frusinate hanno già raccolto le denunce da parte dei consumatori ciociari, l’associazione si costituirà parte civile nel processo a carico dell’azienda e sta già lavorando alla strategia per stanare la truffa e risarcire tutti i consumatori che hanno investito molti soldi nell’acquisto del legno per il riscaldamento indispensabile nel corso dei mesi freddi: “Stiamo raccogliendo le denunce – spiega il Segretario Provinciale Codici Avv. Giammarco Florenzani – da parte dei consumatori truffati dalla Ca.Ox. Srl e avvieremo un’azione per far risarcire tutti coloro che sono stati raggirati dell’azienda pagando in anticipo per merce che non hanno mai ricevuto. Codici si costituirà parte civile nel procedimento penale per truffa nei confronti degli amministratori della Caox srl. Una spesa doppia per molte famiglie che sono state costrette a comprare pellet da un’altra parte. Gli sportelli Codici sono aperti e questi sono i contatti: 0775 1881564, florenzani@codici.org. Sede Provinciale Codici, Via Brighindi 26 Frosinone”.

CONDIVIDI