Morolo: Il candidato sindaco Luigi Canali presenta il programma per il paese del futuro

Luigi Canali si candida a sindaco di Morolo e illustra agli elettori il suo progetto per il paese del futuro. Sindacalista di lungo corso della Cisl e consigliere regionale, Canali sabato scorso ha incontrato i concittadini nell’auditorium comunale per discutere il tema “Quale futuro per Morolo”. Alla presenza di un folto pubblico, il candidato sindaco per oltre un’ora ha indicato le linee da seguire per la rinascita del paese, ed ha ascoltato i suggerimenti giunti dalla platea.

“La prima cosa che proporrò una volta che saranno ufficializzate tutte le candidature a sindaco – ha esordito – sarà chiedere un incontro pubblico fra tutti gli aspiranti primi cittadini. Il nostro paese ha bisogno di concordia, dialogo e confronto, non di rivincite e rancori”.

Subito dopo ha indicato il punto principale del suo programma: “Le persone devono essere protagoniste delle scelte che si fanno insieme agli amministratori e sarà mio compito trovare le giuste forme di partecipazione popolare, perché tutti insieme dobbiamo costruire il nuovo futuro per Morolo”. Quindi ha indicato la strada da seguire: un nuovo Statuto comunale, diritto all’informazione e coinvolgimento attivo delle associazioni, massima trasparenza, diritto di accesso agli atti e diritto di interrogazione del cittadino, iniziative popolari, referendum consultivi, propositivi e abrogativi.

Canali si è poi soffermato sulla necessità di restituire un nuovo volto al paese a partire dal Borgo antico, con la valorizzazione della Rocca, la realizzazione di una circonvallazione e la riqualificazione di tutte le aree rurali. “Morolo – ha spiegato – dovrà assumere una veste nuova, gradevole sotto l’aspetto estetico e moderna per la sua funzionalità. Il centro dovrà essere un gioiello dove tutto dovrà assumere una valenza armonica”. Subito dopo ha parlato della necessità di mettere in sicurezza il paese con la manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade, istituendo un sistema di videosorveglianza capillare e una illuminazione su tutto il territorio, non dimenticando di porre particolare attenzione alla salute monitorando la qualità dell’aria.

Canali ha parlato anche di sviluppo economico del territorio, con la valorizzazione del patrimonio naturalistico, storico-artistico e delle tradizioni locali. “Dobbiamo tornare a far rivivere una delle nostre eccellenze, la montagna, ripristinando gli antichi sentieri della transumanza, creando percorsi per camminatori, bikers ed aree attrezzate per svolgere varie attività, rivitalizzare l’artigianato, riaprire le vecchie botteghe e valorizzare le tradizioni e la cultura”. Infine, ha annunciato che istituirà un premio dedicato a due figli illustri di Morolo, Ernesto e Antonio Biondi, con sezioni specifiche dedicate ad arte, scultura, letteratura e giornalismo. Dopo questo primo incontro, il candidato sindaco di “Morlo Unita” ha dato appuntamento ai cittadini per il mese di marzo quando verranno presentati i progetti di fattibilità riguardanti le varie proposte illustrate sabato scorso.