‘O Magazine. Domani in edicola il secondo numero

Nessuno lo sa quale sia la strada da percorrere. Quella più giusta, adeguata, la più conveniente. La migliore.  Nessuno sa indicare il pollice verso, o alzato, sul “Fuoricentro”. Dentro o fuori. Al centro o in periferia.

Il secondo numero di ‘O Magazine si apre con una sezione dedicata a questo. Alle fughe dalle metropoli e alla vita dei pendolari. A chi ha scelto la provincia e ai romani che a Milano si sentono fuori dal mondo. Come se non fosse lo stesso Paese. A un giornalista che dalla provincia arriva a dirigere il Corriere della Sera. A Giovenale, “spettro di tutti i provinciali, che ha cercato nella città una terra promessa e ne ha respirato l’inganno”.

La copertina, sempre dell’illustratore Andrea Aste e che offre uno dei tocchi originali a questa novità editoriale, guarderà proprio a questo, come molte delle illustrazioni contenute all’interno di un secondo numero che arriva in edicola il 18 aprile e in distribuzione a Roma, Milano, Napoli e Frosinone.

Centododici pagine di lettura per il gusto della lettura ma non solo, riscoprendo il fascino del giornalismo di narrazione e leggendo storie ed inchieste di grande fascino.

Le storie ci raccontano il signore di Oz, Frank Baum, ovvero il papà della favola del mago; i ciliegi in fiore e una mini sezione dedicata a chi, nella storia, ha sfidato il cielo. Da Icaro ai fratelli Montgolfier passando per Leonardo da Vinci, i fratelli Wright e Antoine de Saint-Exupery.

Suggestivo il ricordo di Patrick De Gayardon, a vent’anni dalla sua scomparsa; seducenti le storie delle nonne di Lara Croft, ovvero le donne cartografe esploratrici. Da scoprire.

C’è l’esordio di Chiara Ferragni al mondo del web con il racconto di Riccardo Pozzoli, che proprio insieme alla Ferragni ha fondato il suo primo blog, ‘The Blonde Salad’. E negli spazi dedicati alle start up Andrea Dusi racconta come fare pace con gli insuccessi e sopravvivere ai fallimenti.

Nella sezione esteri si racconta l’Ucraina in un reportage che incuriosisce, ma ci sono anche il trono della Thailandia destinato a uno strano principe e il fenomeno Orbàn, ancora vincitore in Ungheria.

Attenzione agli orologiai d’Italia, nell’inchiesta su chi detta i tempi nel nostro Paese. Ma ci sono anche Roger Federer, la voce di Gabriella Germani, da anni spalla di Fiorello, la moda nei tacchi a spillo e, tra i colpi di questo numero e in anteprima in Italia, un estratto dell’autobiografia di Bruce Dickinson, cantante degli Iron Maiden e leggenda dell’heavy metal.

Direttore del magazine Andrea Mancia.

‘O Magazine ha la sua pagina facebook e Instagram. Sul portale www.omagazine.it si possono sfogliare alcune pagine del mensile e prenotare la singola copia o l’abbonamento.