Pontecorvo. Consiglio comunale, approvata l’abolizione della tassa sui passi carrabili

Il Consiglio Comunale di Pontecorvo ha approvato l’abolizione totale della tassa sui passi carrabili. E’ stato dato il via libera alla mozione che intende reinserire all’interno del Comune il servizio di riscossione dei tributi e relativi accertamenti attualmente affidato all’esterno, inoltre il consiglio ha approvato una mozione di contrarietà a tutte le strutture inquinanti presenti sul territorio comunale e all’unanimità anche la mozione per la richiesta di revoca dei cosiddetti Ecobonus. Approvata, sempre all’unanimità, la mozione per la revoca di ogni atto amministrativo che riguarda il cosiddetto forno crematorio.

“Un consiglio comunale molto importante, ha detto il sindaco Anselmo Rotondo, importante sia per la trattazione di tematiche che riguardano i cittadini come la detassazione totale di tutti i passi carrabili presenti sul territorio comunale, altresì importante per le tematiche ambientali. La minoranza infatti ci aveva proposto una mozione per la revoca di tutti gli atti che riguardano il cosiddetto forno forno crematorio.
Ma noi nell’alveo di quella che è la nostra politica sin dall’inizio del mandato, siamo andati oltre e abbiamo approvato una mozione con la quale si va a stigmatizzare in maniera assolutamente negativa la presenza di tutti gli impianti che possono provocare danni alla salute dei cittadini.
Credo, però, che le tematiche tributarie ed economiche affrontata in consiglio in consiglio comunale siano state di assoluta importanza, perché oltre alla abolizione di tutte le tasse che riguardano i passi carrabili è stata anche approvata sempre su proposta della maggioranza consiliare, che ringrazio, la mozione con la quale si intende internalizzare il servizio di riscossione e accertamento dei tributi.
E’ stato un consiglio dove i cittadini ne escono rafforzati: uno perché non dovranno più pagare i passi carrabili, due perché ci sarà l’internalizzazione del servizio. Giova ricordare il voto all’unanimità che il consiglio comunale, quindi maggioranza e opposizione, hanno votato contro la cosiddetta ecotassa da parte del governo giallo-verde che andrà ad incidere in maniera negativa sullo stabilimento Fca di Piedimonte San Germano”

CONDIVIDI