Progetto SPRAR, la Prefettura incontra gli Enti locali

Venerdì 10 febbraio scorso, presso la Prefettura di Frosinone, si è svolta una riunione per fare il punto sul Decreto del 10 agosto 2016, in riferimento alle nuove possibilità previste dal Sistema di Ripartizione Graduale e Sostenibile dei Richiedenti Asilo e dei Rifugiati sul Territorio Nazionale attraverso lo SPRAR.

All’ incontro, presieduto dal Prefetto, hanno preso parte i Sindaci dei Comuni di Cervaro, Colfelice, Colle S. Magno, Coreno Ausonio, Esperia, Sant’ Ambrogio sul Garigliano, Sant’ Andrea del Garigliano, San Giorgio a Liri, Sant’ Elia Fiume Rapido, Viticuso, Sant’ Apollinare, San Vittore del Lazio, il Responsabile Immigrazione ANCI Regione Lazio e il Responsabile della CARITAS Diocesana Ricciardi. Durante la riunione, sono state esaminate, in particolare, le linee guida inerenti il sistema di accesso permanente allo SPRAR, in relazione alla possibilità da parte degli Enti Locali, già titolari di una progettualità SPRAR, se in fase di conclusione, di presentare domanda per l’ ulteriore prosecuzione e, per gli Enti Locali che hanno intenzione di presentare nuovi progetti SPRAR, di poter presentare domanda in qualsiasi periodo dell’ anno. Per la valutazione delle domande, è prevista l’ istituzione di un’ apposita Commissione Permanente. I Sindaci presenti si sono mostrati propositivi e aperti verso la nuova fase progettuale e sul potenziamento delle iniziative già in essere.  A conclusione dell’ incontro, si è deciso di rinviare la definizione dei dettagli tecnico-operativi relativi ai vari progetti, in successive riunioni e tavoli tecnici.

Cinzia Cerroni