Roma. Estate Romana 2018, al via il bando

È stato pubblicato l’avviso pubblico dell’Estate Romana 2018, che quest’anno durerà un mese in più. La manifestazione, giunta alla sua 41° edizione, partirà infatti il prossimo 1 giugno per concludersi il 30 settembre. La graduatoria, secondo l’ordine per merito, sarà stilata per singolo municipio. L’obiettivo è infatti diffondere le attività su tutto il territorio cittadino. Il Bando 2018 stanzia un fondo di 500mila euro. L’importo massimo per ogni singolo progetto non può superare i 26mila euro. I contributi si aggiungono al milione di euro circa già assegnati per il 2018 ai progetti triennali approvati lo scorso anno, per un totale dunque di circa 1,5 milioni di euro. Il bando arriva proprio quando i ragazzi del Piccolo Cinema America annunciano l’addio a Trastevere e il trasloco in periferia con tre rassegne, lontane dai centri abitati e quindi senza necessità di deroghe per la concessione “per un progetto alternativo all’Estate romana”. I tre schermi per un totale di 185 proiezioni ad ingresso gratuito e 2.699 posti a sedere saranno il Porto turistico di Roma a Ostia, Monte Ciocci a Valle Aurelia e il Casale della Cervelletta a Tor Sapienza. “Luca Bergamo ha deciso in maniera del tutto arbitraria, per fini elettorali, di sottrarci piazza San Cosimato – ha dichiarato il leader dei ragazzi del piccolo cinema America, Valerio Carocci. Il bando dell’Estate Romana, pagina due dell’allegato 2, infatti prevede una censura: gli operatori che lo vincono non possono criticare in nessun modo l’amministrazione né gli amministratori. Noi rivendichiamo la nostra indipendenza culturale e ci opponiamo a tutto questo”. “Prendo atto della decisione di non partecipare all’avviso pubblico dell’Estate Romana ma continuo a non condividere le ragioni di merito per cui l’associazione dovrebbe percorrere un canale diverso dalle circa ottanta che hanno animato l’Estate romana 2017″, la replica dell’assessore Luca Bergamo. “Le norme – ha spiegato – parlano della condotta da tenere nel corso della procedura di selezione e non delle attività».