Sanità – La direzione provinciale del Pd traccia la rotta

La Direzione Provinciale del Partito Democratico interviene nella querelle sulla sanità nell’Alta Ciociaria, lanciando un appello agli eletti del territorio.

“Il modello proposto da Zingaretti ci ha permesso di uscire dalla fase emergenziale e di commissariamento, ora è giunto il momento di fare un passo in più, soprattutto nella zona Nord della nostra Provincia.
A tal fine la Direzione Provinciale chiede ad eletti ed amministratori del territorio di lavorare
congiuntamente per risolvere questa crisi stringente, una crisi che non può essere lasciata nelle
mani di avvoltoi capaci di speculare anche sulle tragedie più gravi.
Il Partito Democratico della Provincia di Frosinone dev’essere portavoce dell’interesse dei cittadini
a disposizione per operare una sintesi tra le esigenze di razionalizzazione e parcellizzazione della
sanità – che rispettano le normative di riferimento e le linee guida nazionali – e le risposte attese
dall’utenza. Ai Consiglieri Regionali Sara Battisti e Mauro Buschini, all’Assessore Regionale Alessio D’Amato ed al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti di impegnarsi, sulla base delle premesse al presente
deliberato, almeno al compimento di quanto segue per rispondere all’esigenza di servizi di
prossimità sanitaria di un bacino di utenza di 80.000 abitanti serviti dall’ospedale di Frosinone come
sedi ad Alatri e ad Anagni:
– L’attivazione di un presidio sanitario dedicato alla prevenzione dei tumori, destinando a questo
scopo i locali dell’Ospedale attualmente disponibili e già esistenti nel Comune di Anagni;
– L’incremento dei mezzi di soccorso a disposizione dell’ARES 118, in particolar modo di automedica
ed ambulanza, a servizio dei comuni montani;

L’attivazione di almeno una postazione di elisoccorso da installare nei pressi del casello
autostradale di Anagni insieme ad una postazione medicalizzata ARES 118;
– L’apertura stagionale garantita h 24 della Guardia Medica Turistica di Fiuggi dal 1 Giugno al 30
settembre”.

Una nota, quella della direzione provinciale del PD che non soddisfa assolutamente i cittadini e il comitato Adesso Basta. Anche a Fiuggi questa indicazione è ritenuta insufficiente.

Cinzia Cerroni