Anagni. Sanità, venerdì la “Marcia dei 100 giorni”

WCENTER 0FROADAXFZ - OSPEDALE DI ANAGNI - VITTORIO BUONGIORNO -

Il comitato ADESSO BASTA torna a mostrare i propri muscoli e lo fara’ nella mattinata di venerdi 9 novembre con la MARCIA DEI 100 GIORNI.
I promotori del movimento, invitano tutti i genitori degli alunni delle elementari e delle scuole medie a non mandare i propri figli a scuola per questo evento e partecipare in modo massiccio alla marcia.
Stesso discorso per gli studenti delle scuole superiori. Partecipera’ logicamente il Sindaco Natalia e tutti i politici che lottano per la riapertura del PRONTO SOCCORSO.
” Credevano che la nostra protesta sarebbe durata poco, che ci saremmo arresi alle loro strategie da piccola politica ma si sono sbagliati. Noi siamo vivi e piu’ decisi di prima nel riprenderci la nostra dignita’.
Marceremo uniti come il 2 agosto, con il cuore e con il tricolore.
Saremmo felici di avere la presenza del Presidente della Provincia, Antonio Pompeo, per spiegarci cosa intende fare per difendere i suoi ciociari.
Oppure l’On. Buschini per spiegarci cos’e’ questo POM che e’ lontano anni luce da quello mostrato nell’incontro con Macchitella qualche tempo fa…..
Pat e Pom sono inutili costosi e pericolosi e senza una struttura emergenziale e’ solo un dispendio di soldi nostri.
Ma siccome siamo sicuri della loro assenza, a fine maniestazione andremo noi alla asl a Frosinone a chiedere lumi….”
Il comitato chiede inoltre a tutte le attivita’ commerciali di tenere chiusi i propri esercizi durante l’orario della marcia e partecipare con il popolo nella camminata verso piazza Cavour, e alle aziende del territorio di concedere ore di permesso per i propri dipendenti.
Il loro grido “PORTATE IL TRICOLORE E MARCIATE CON IL CUORE” verra’ sicuramente ascoltato dalla popolazione che partecipera’ numerosa a questo evento.
E’ in atto intanto, un volantinaggio in tutta la citta’ di Anagni tramite centinaia di cittadini che in ogni modo stanno dando supporto al comitato.
ADESSO BASTA NON SI FERMA!!!

Cinzia Cerroni
CONDIVIDI