Frosinone. Scuola – Sindacati e studenti contro l’ente Provincia

I sindacati contro il Piano di dimensionamento degli istituti di istruzione secondaria della Provincia di Frosinone, che a loro dire non produrrebbe risparmi. Ad alzare la voce sono la Flc Cgil, Uil Scuola, Snals Confsal, Gilda Unams. Il piano, per le sigle sindacali, non risponderebbe alle linee guida regionali che perseguono la costituzione di poli omogenei. Tutto ruota attorno alla decisione di unificare, come da decreto dello stesso presidente Pompeo, i due istituti sottodimensionati, l’istituto professionale Angeloni e l’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri Brunelleschi-Da Vinci. Una decisione che, di fatto, porterebbe alla costituzione di un altro polo ex novo anch’esso. Non solo, per i sindacati <la soluzione strutturale e di dislocazione degli istituti che l’amministrazione provinciale intende perseguire non produrrà, almeno per il prossimo anno nessun risparmio economico rispetto alle sedi scolastiche attualmente ubicate in strutture in affitto; il che appare quantomeno singolare>. Malumori anche per la decisione di trasferimento del Brunelleschi-Da Vinci presso il liceo Scientifico Severi, da parte degli studenti, che oggi sono tornati a scioperare, per esprimere forte la loro contrarietà. L’istituto Brunelleschi da Vinci dovrebbe far a meno delle aule di laboratorio attrezzate, per  mancanza di  spazi, a discapito dell’offerta formativa. Ed in seguito, quando verrà accorpato l’Istituto Angeloni, siamo sicuri che le aule saranno sufficienti?

Cinzia Cerroni