Terracina: Pompieropoli al Parco Oasi

{"total_effects_actions":0,"total_draw_time":0,"layers_used":0,"effects_tried":0,"total_draw_actions":0,"total_editor_actions":{"border":0,"frame":0,"mask":0,"lensflare":0,"clipart":0,"text":0,"square_fit":0,"shape_mask":0,"callout":0},"effects_applied":0,"uid":"D8A5931B-FC6F-4066-9FB7-CC431DD13B27_1522853791139","entry_point":"create_flow_fte","photos_added":0,"total_effects_time":0,"tools_used":{"tilt_shift":0,"resize":0,"adjust":0,"curves":0,"motion":0,"perspective":0,"clone":0,"crop":0,"enhance":0,"selection":0,"free_crop":0,"flip_rotate":0,"shape_crop":0,"stretch":0},"width":1104,"origin":"unknown","height":736,"subsource":"done_button","total_editor_time":20,"brushes_used":0}

Due giorni di festa al Parco Oasi di Terracina con la manifestazione Pompieropoli, giunto alla terza edizione. Anche quest’anno i bambini si sono cimentati con percorsi intriganti nel corso dei quali hanno spento piccoli fuochi controllati, hanno assimilato gli insegnamenti per l’importanza della prevenzione, arrampicata e tanto altro. Bambini che sono statti seguiti come un’ombra dal personale dei Vigili del Fuoco che si sono messi a completa disposizione. Tutti i bambini sono stati premiati con un diploma di partecipazione. È andata in archivio una edizione di Pompieropoli particolarmente partecipata. Oltre cento i bambini che hanno visitato il Parco Oasi nella due giorni di manifestazione. I volontari del Parco Oasi di Terracina hanno organizzato l’evento grazie al supporto del Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Latina, l’ingegnere Clara Modesto, il capo distaccamento di Terracina Claudio Foggia e tutti i vigili del Fuoco di Latina e Terracina. Da sottolineare che hanno partecipato non solo i vigili del fuoco in servizio, ma anche coloro che non erano di turno. Pompieropoli è stato reso possibile anche grazie alla collaborazione dell’ Associazione GEIRA Onlus, dei volontari dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato di Terracina e dell’Associazione Protezione Civile “Centro Operativo Circe”, le Forze dell’Ordine, Fotografando Terracina e l’Almanacco delle Terre Pontine.