Terracina: Tac ripristinata all’Ospedale Fiorini

Ripristinato presso l’Ospedale Fiorini di Terracina la Tac. Si va quindi verso la normalità per lo svolgimento di questi esami che negli ultimi giorni aveva registrato un pericoloso intasamento considerato che al nosocomio S.Giovanni di Dio di Fondi sono in corso dei lavori di risistemazione del soffitto del reparto, tra l’altro ampiamente previsti e in vai di conclusione nei prossimi giorni. Tac inutilizzabile quindi anche lì. Il problema al tavolo della tomografia assiale computerizzata del “Fiorini” di Terracina ha mandato in tilt l’intero comprensorio, dirottando all’Ospedale Dono Svizzero di Formia tutti coloro che avevano prenotato questo esame, allungando inesorabilmente i tempi di attesa dei pazienti. In pratica a Fondi, nel periodo del lavoro di restyling, contavano sulla Tac di Terracina. Invece i problemi sono raddoppiati. E’ stato assicurato poi che chi è in attesa dell’esame tac a Fondi, naturalmente, non perderà la prenotazione: il personale del reparto di radiologia di Fondi ha infatti preannunciato che, una volta ripristinato il servizio, saranno create giornate ad hoc per eseguire tutti gli esami rimandati.
Tornando alle vicende del nosocomio terracinese va detto che il progetto per la realizzazione dell’Osservazione Breve Intensiva è stato approvato ed è in vista dell’ok definitivo dalla Regione Lazio. Dopo l’ultimo incontro al quale hanno preso parte rappresentanti del Comitato Pro ospedale, è stato sottolineato che i lavori potrebbero cominciare prima della stagione estiva. L’Osservazione Breve Intensiva potrà contare su sei posti letto presso il Pronto Soccorso, grazie al finanziamento concesso dalla Regione Lazio di 674.000 euro.

CONDIVIDI