Terracina: traffico sulla Migliara 55 e la Strada Provinciale La Fiora

Altro week end di passione per coloro che voglio trascorrere un po’ di tempo al mare o, viceversa si dirigono verso il casello autostradale del capoluogo ciociaro. L’ennesimo e inspiegabile rinvio della riapertura del tratto relativo al viadotto Anxur della Frosinone-Mare offre questo prevedibile spettacolo di caos e ingorgo nelle due strade alternative: la Migliara 55 e la parallela Strada Provinciale La Fiora oramai in sofferenza da otto mesi, da quando cioè, il 4 dicembre dello scorso anno, quel tratto della Strada Statale 699 è stata chiusa al traffico per lavori di consolidamento del viadotto in questione. La speranza era quella almeno di evitare il traffico in questo due mesi estivi, ma la riapertura prevista per ieri è stata posticipata a venerdì 13 luglio. Dopo una riunione in Prefettura, presenti rappresentanti dell’Anas, Polizia Stradale e Polizia locali, è stato deciso per il rinvio. Eppure, la nota del 21 giugno scorso non lasciava dubbi sul fatto che finalmente, almeno per il traffico leggero c’era la possibilità di percorrere la Frosinone-Mare. Ma in una nota l’Anas ha annunciato testualmente che sono in fase di ultimazione le attività necessarie a consentire il transito nel periodo estivo sulla strada statale 699 “dell’Abbazia di Fossanova”, nel tratto attualmente chiuso per i lavori di consolidamento del viadotto “Anxur”, tra lo svincolo di Frasso e l’innesto sulla strada statale 7 “Via Appia” (svincolo Frosinone/Priverno). Va sottolineato che la riapertura del tratto in questione sarà attiva fino al termine della stagione estiva, quando si riaprirà il cantiere per consentire il completamento degli interventi. Non hanno pace i residenti della Migliara 55, della parallela Strada Provinciale La Fiora e per gli automobilisti che fin dalle prime ora di questa mattina si sono incolonnati quasi a passo d’uomo. Se ne riparlerà fra qualche giorno con la stagione estiva ormai in pieno svolgimento. Prossima tappa venerdì 13 luglio.