Frosinone – Festival dei Conservatori: vincono Rovigo e Vicenza

Il sindaco di Frosinone Ottaviani con Beppe Vessicchio

Festival dei Conservatori 2019 – Marco Martellini & L’espatrio (Rovigo-Vicenza) sono stati incoronati vincitori della settima edizione del Festival nazionale ed europeo dei Conservatori di musica – città di Frosinone.  Secondo posto per Alex Monfort trio (Francia), terzo per Gymnasium quartet (Salerno – Frosinone). Domenica sera si è tenuta la finalissima della kermesse. L’edizione 2019 è stata premiata da un pubblico affezionato e numeroso, che non si è fatto scoraggiare neppure dalle intemperanze atmosferiche di domenica, che hanno fatto slittare l’inizio della finalissima di mezz’ora. La giuria tecnica, composta, come di consueto, da professionisti qualificati del settore e presieduta da un ospite d’eccezione, il maestro Beppe Vessicchio. Con lui, Claudio Rizzo, produttore e discografico di rilevanza internazionale, e Marco Vannozzi, collaboratore di Antonello Venditti.

“Assecondando i desideri della mia famiglia – ha raccontato Vessicchio nel corso della bella intervista con Mary Segneri – studiavo architettura, suonando di notte e studiando di giorno, con grande sacrificio, finché mio padre non mi ha chiesto apertamente se volessi davvero fare l’architetto. Gli ho risposto di no, scegliendo così la musica. Credo che sia importante assecondare le proprie passioni e inseguire i propri sogni”. Valerio Scanu è poi apparso, a sorpresa, sullo schermo di piazzale Vittorio Veneto, per salutare affettuosamente il direttore d’orchestra e inviare un personale in bocca al lupo ai finalisti. Il sindaco, Nicola Ottaviani, l’assessore al centro storico, Rossella Testa, il segretario generale dell’ente, Angelo Scimè, insieme al direttore e al presidente del Conservatorio “Refice”, rispettivamente Alberto Giraldi e Domenico Celenza, hanno premiato le tre formazioni vincitrici. “Anche quest’anno – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – siamo riusciti a realizzare un piccolo miracolo, con una squadra composta da partner privati e pubblici, dando la possibilità a centinaia di giovani musicisti di vivere un’esperienza importante. Qui a Frosinone, studenti e docenti di musica, tra i più talentuosi, hanno l’opportunità di calcare, per la prima volta, un palcoscenico, misurandosi con il pubblico, dopo aver trascorso i mesi precedenti a studiare con costanza e impegno nelle aule del Conservatorio, sostenuti, spesso, dalle proprie famiglie. Il palco di piazzale Vittorio Veneto – ha concluso – unisce linguaggi e Paesi diversi nel nome della musica: investire in cultura significa, anche, dare una prospettiva all’Europa intera”.

La settima edizione della kermesse si era aperta, l’11 luglio, con un altro apprezzato artista: Giò di Tonno, cantante, attore e conduttore televisivo.

Dario Facci on BloggerDario Facci on FacebookDario Facci on Youtube
Dario Facci
Direttore at Pertè Online
Dario Facci è un giornalista e un fotografo, ha iniziato nella rivista mensile “Lo Stato delle Cose” e ha lavorato presso RTM RadioTeleMagia, RTM Televisione, TVN Televisione, Lazio Tv. Ha diretto Ciociaria Oggi, l’edizione frusinate de L’Opinione, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Perté Magazine, Il Regionale, La Provincia Quotidiano.

E’ attualmente direttore di Perté Week, Perté Online e Radio Pertè. Ha collaborato con L’Unità, La Repubblica, Sinistra Europea, Qui Magazine, To Be, Ciociaria Turismo. Sue fotografie sono state pubblicate su Ciociaria Oggi, La Repubblica, L’Unità, iI Tempo, La Gazzetta del Mezzogiorno, Novi Listi Glas Istri (Croazia), Primer Acto (Spagna), Village Voice (Stati uniti d’America), La Maga (Cile), To Be, Qui Magazine, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Pertè Magazine, Perté Week