Ceccano. Musica, parte stasera il Festival Francesco Alviti

Parte il Festival Francesco Alviti a Ceccano, 8 serate di musica e di amicizia per ricordare Francesco, a 9 anni dalla scomparsa del giovane percussionista dopo una coraggiosa ma vana lotta contro il male, e per trasformare la tragica morte di un giovane musicista in un’occasione di condivisione dell’arte e della bellezza. Si comincerà stasera con l’Orchestra e il Coro del Liceo di Ceccano La serata inaugurale della IX edizione del Festival Francesco Alviti vedrà sulla scena l’Orchestra e il Coro del Liceo di Ceccano, la scuola superiore frequentata da Francesco. I due complessi, quello orchestrale, Juvenis Harmonia Fabraterna, e quello corale, Ludica Vocalia Fabraterna, saranno diretti da Massimiliano Malizia. Appuntamento il 27 giugno, martedì, alle ore 21,30 in Piazza San Giovanni. Il giorno dopo, mercoledì 28 giugno, sul sagrato ci sarà la Fanfara della Polizia di Stato, diretta da Secondino Di Palma. E’ prevista la presenza del Questore di Frosinone. Il 29, giovedì, toccherà alla musica sinfonica con gli ensembles dell’Orchestra Sinfonica Francesco Alviti, diretta da Mauro Gizzi. Il giorno successivo, il 30 giugno, si cambia completamente genere con

l’Amaseno harmony Show band, diretta da Natalino Como, recentemente oggetto di una tesi di laurea alla Scuola di musica di Fiesole. Sabato 1° Luglio ci sarà il Palco all’Opera dei solisti e del Coro Josquin Des Pres, Concentus Musicus Fabraternus, diretti da Mauro Gizzi, mentre il 2 toccherà ad Ekoperkussivo, una serata dedicata al mondo delle percussioni. Il 4 luglio vedremo in scena la Banda Giovanile di Ferentino, diretta da Luigi Bartolini, mentre la serata conclusiva, il 5 luglio, è affidata all’Orchestra di Fiati Città di Ferentino, con il suo direttore Alessandro Celardi, in procinto di partecipare al campionato del mondo di Kerkrade in Olanda.

Il festival si potrà seguire in diretta sul sito dedicato ed il programma di sala sarà in realtà aumentata con qr code

Tutte le serate avranno inizio alle ore 21,30 e portate lo smartphone

CONDIVIDI