Cassino: Prevenzione dei reati, si intensificano i controlli dei carabinieri sul territorio

Continuano incessanti i servizi preventivi effettuati dal personale del Comando Compagnia carabinieri di Cassino, disposti e coordinati dal Comando Provinciale di Frosinone, volti sia a contrastare i reati in genere sia a garantire maggiori livelli di sicurezza ai cittadini. In particolare, nelle giornate di ieri e oggi i militari della Compagnia cassinate hanno svolto specifici servizi per il controllo del territorio, volti a prevenire i reati contro il patrimonio, i reati predatori, il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti e le infrazioni al Codice della Strada, soprattutto la guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche-psicotrope.

Il tutto, attraverso un massiccio controllo della circolazione stradale sulle principali arterie e sugli snodi di comunicazione, in prossimità dei caselli dell’A1 di competenza e nelle adiacenze delle Stazioni Ferroviarie. L’espletamento delle citate attività ha permesso di deferire in stato di libertà una persona, di segnalarne due alla Prefettura di Frosinone quali assuntori di sostanze stupefacenti e di inoltrare 4 proposte per l’irrogazione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio.

In particolare, nella giurisdizione del Comune di Cassino, i militari hanno denunciato in stato di libertà un 30enne residente nel Cassinate, già censito per vicende penali in materia di stupefacenti, in quanto si è reso responsabile del reato di inosservanza del foglio di via obbligatorio a cui era sottoposto. Nello specifico l’uomo, in seguito a un controllo, è risultato inadempiente al provvedimento di fare ritorno nella Città Martire per tre anni.

Sono state segnalate alla Prefettura di Frosinone due persone, un 48enne e un 28enne, per la violazione amministrativa di detenzione illecita di sostanza stupefacente per uso personale non terapeutico. Gli stessi, in seguito a una specifica attività di controllo, sono stati trovati in possesso rispettivamente di 0,37 grammi di hashish e 0,2 grammi di eroina. La droga rinvenuta è stata sottoposta a sequestro.

Sono state inoltrate, ricorrendone i presupposti di legge, quattro proposte per l’irrogazione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di fare ritorno nel Comune di Cassino per tre anni, nei confronti di altrettante persone: un 48enne residente nel Cassinate, un 43enne e due cittadini romeni di 20 e 18 anni residenti nell’hinterland partenopeo. I quattro sono stati sorpresi dai militari mentre si aggiravano con fare sospetto e senza giustificato motivo nei pressi di attività commerciali della Città martire.

Nello stesso contesto operativo, sono state anche identificate 73 persone, controllati 58 veicoli, effettuate 9 perquisizioni personali, veicolari, locali e personali ed elevate 9 contravvenzioni al Codice della Strada.