Cassino: Temporizzatore danneggiato al Sert, i carabinieri denunciano un 48enne

A Cassino, i carabinieri della Stazione civica, al termine di indagini intraprese in seguito alla denuncia per il danneggiamento del temporizzatore e ricettore dei badge degli accessi-uscite, presentata dalla responsabile del Sert di Cassino, hanno deniunciato in stato di libertà un 48enne residente nel Cassinate già censito per reati in materia di stupefacenti, contro la persona e il patrimonio, evasione, resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione e altro. Le testimonianze raccolte dai militari, attivatisi appena ricevuto notizia dell’azione criminosa, dalle persone che avevano fatto accesso alla citata struttura sanitaria, hanno permesso di identificare il 48enne che, nel corso della verbalizzazione, ha ammesso le proprie responsabilità;

Intanto, sono continuati incessanti i servizi di prevenzione nella Valle di Comino da parte della Compagnia carabinieri di Cassino. Ad Atina, i militari della locale Stazione, hanno intercettato e controllato un’auto che era stata segnalata mentre si aggirava in modo sospetto nei pressi di alcune abitazioni isolate, con a bordo quattro romeni, uno dei quali già censito per ricettazione, porto abusivo di armi e munizioni, nonché guida sotto l’effetto di alcol. Poichè i quattro non riuscivano a dare alcuna spiegazione plausibile circa la loro presenza in quel Comune, sono stati proposti dai militari alla Questura di Frosinone per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritornare ad Atina per 3 anni.