Aprilia. Emergenza freddo, riapre il dormitorio

Sarà allestito anche durante questo inverno il dormitorio notturno presso l’Autoparco comunale di Viale Europa, nell’ambito delle iniziative per contrastare l’emergenza freddo, al quale dallo scorso dicembre si affianca anche l’attività della mensa sociale di Via Lione. L’Amministrazione Comunale ha deciso di confermare l’attività promossa già nel 2012 e poi ripetuta negli anni in collaborazione con le Associazioni di Protezione Civile per fronteggiare congiuntamente la problematica relativa alle persone senza fissa dimora presenti in Città nel periodo invernale, offrendo un ricovero notturno più adeguato rispetto ad ogni altra soluzione “di fortuna”, al di sotto di ogni standard di dignità e sicurezza. All’attività del dormitorio, come detto, si affianca quella della mensa sociale, che somministra gratuitamente pasti alle persone indigenti e che grazie agli stanziamenti ottenuti dall’Amministrazione nell’ambito del Piano di Zona 2017 potrà essere operativo non solo durante la stagione invernale ma nell’arco dei dodici mesi. Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Antonio Terra e dall’Assessora ai Servizi Sociali Eva Torselli per la determinante collaborazione della rete solidale di Associazioni che valorizza e rafforza il tessuto sociale apriliano. Al progetto del dormitorio notturno e della mensa sociale collaborano le Associazioni di Protezione Civile Alfa, ANC e Cb Rondine, le Associazioni Principe Eventi, R2 Executive Team, il Banco Alimentare, la Croce Rossa, il comitato locale della Caritas, il Centro di Solidarietà San Benedetto, l’Agpha. Per l’attivazione dei servizi descritti, l’Amministrazione stanzia la somma complessiva di circa 83.600 euro, di cui 60 mila per gli interventi di mensa sociale relativi al citato fondo finalizzato con il Piano di Zona e i restanti 23.600 di fondi comunali per l’emergenza freddo.

CONDIVIDI