Ferentino: Tentata truffa a Roma, la Polizia Stradale blocca i due autori

“Signora, suo figlio per un problema legale risolto da un nostro avvocato ci deve 900 euro”. Così due uomini hanno provato a Roma la truffa del finto avvocato, accompagnando una anziana casa e aspettandola in strada per avere i soldi.

La donna, tuttavia, non è caduta nel tranello. Nonostante gli agenti della Polizia di Stato, allertati dal figlio, giunti sul posto non abbiano trovato più i due truffatori sotto la sua abitazione, sono iniziate subito le ricerche. La targa della vettura e un’accurata descrizione fisica, resa in sede di denuncia presso gli uffici del Commissariato di Sant’Ippolito, hanno permesso agli investigatori di diramare a tutte le pattuglie una nota per l’identificazione della macchina utilizzata dagli autori della truffa.

Sono stati gli agenti della Sottosezione della Polizia Stradale di Frosinone a trovare i due, a bordo della auto segnalata nel Comune di Ferentino, durante il consueto pattugliamento. Accompagnati i due negli uffici per ulteriori accertamenti, gli agenti hanno avuto conferma che fossero proprio loro gli autori della tentata truffa nella Capitale. Ulteriore riscontro è arrivato dalla segnalazione fotografica, fatta dalla vittima e dal figlio negli uffici del Commissariato di Sant’Ippolito. Indosso a uno dei due, è stata anche trovata la somma di 400 euro.

Di 40 anni e 50, entrambi originari di Napoli e con precedenti specifici, i due sono stati indagati dalla Polizia per il reato di tentata truffa.