Cassino: Incassava rimborsi Irpef con documenti falsi, arrestato un 56enne

Continuano senza soste i servizi preventivi effettuati dai carabinieri della Compagnia di Cassino, coordinati dal Comando Provinciale di Frosinone, volti sia a contrastare i reati in genere, sia a garantire maggiori standard di sicurezza ai cittadini.

Nella tarda mattinata di oggi a Cassino, durante la citata attività preventiva, i militari del Nucleo Operativo Radiomobile hanno arrestato un 56enne residente nel Casertano e già gravato da precedenti penali per reati contro il patrimonio, poiché colto in flagranza nel possesso di documenti di identificazione falsi.

L’uomo, infatti, era stato fermato nell’Ufficio Postale Centrale della Città Martire mentre tentava di  incassare titoli per rimborsi Irpef, per un importo di 2.390 euro, intestati a una persona residente in Sicilia, mediante l’esibizione di documenti di identità falsificati. Inoltre, all’esterno dell’Ufficio Postale è stato bloccato anche un 31enne albanese,  residente sempre nel casertano e già gravato da precedenti per reati commessi contro il patrimonio, il quale è stato denunciato a piede libero insieme all’arrestato per tentata truffa aggravata in concorso, ricettazione, sostituzione di persona, poichè trovato in possesso di una patente di guida falsificata e ulteriori titoli per i rimborsi Irpef.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato ristretto nella camera di sicurezza della Compagnia di Cassino, in attesa della celebrazione del rito  direttissimo che si terrà domani, 8 giugno, presso il Tribunale della Città Martire.