Cassino: I carabinieri intensificano i controlli sul territorio. Denunce, fogli di via e sequestri amministrativi

Continuano senza sosta i controlli predisposti dalla Compagnia carabinieri di Cassino sul territorio di competenza, sotto il diretto coordinamento del Comando Provinciale di Frosinone, per prevenire i cosiddetti reati predatori, contro il patrimonio e in genere.

Nel corso di questa attività preventiva, volta anche a rintracciare soggetti di interesse operativo e a ispezionare i luoghi frequentati dai pregiudicati, hanno operato i militari delle Stazioni di Piedimonte San Germano e Acquafondata, affiancati dal personale dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia cassinate. Questi i risultati dei controlli.

A Piedimonte San Germano, i carabinieri hanno deferito in stato di libertà un 42enne napoletano disoccupato, già censito per reati contro il patrimonio, poiché colpito da ordine di rimpatrio dal Comune di Piedimonte San Germano, con divieto di farvi ritorno per 3 anni. L’uomo è stato identificato presso il parcheggio del centro commerciale “Le Grange” insieme a un 40enne disoccupato (già censito per falsificazione di monete, truffa e furto) e a un 27enne (già proposto per il foglio di via) anche loro partenopei, mentre erano intenti alla vendita ambulante abusiva di abbigliamento. Il 27enne è stato nuovamente proposto alla Questura di Frosinone per la misura del foglio di via obbligatorio dal Comune di Piedimonte San Germano. Nei confronti dei tre, sorpresi a procacciare clienti nei pressi del citato centro commerciale, per la vendita abusiva di biancheria intima, i militari hanno disposto il sequestro amministrativo dei capi di abbigliamento in quanto il terzetto aveva esercitato il commercio ambulante su aree pubbliche senza avere la necessaria autorizzazione. Nei loro confronti è stata anche elevata una sanzione amministrativa per un importo di oltre 5.000 euro.

Sempre a Piedimonte San Germano e Cassino, i carabinieri hanno proposto per la misura preventiva del rimpatrio con foglio di via obbligatorio un 30enne e una 26enne cassinati, entrambi già censiti per reati specifici, con il divieto di ritornare nel Comune di Piedimonte San Germano, oltre a un 37enne e una 36enne, entrambi della provincia di Foggia, con divieto di ritorno a Cassino. I quattro sono stati identificati e controllati nei due centri mentre si aggiravano con fare sospetto presso obiettivi sensibili.

Infine a Cassino, i militari hanno segnalato alla Prefettura di Frosinone per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale un 20enne originario della Città Martire, trovato in possesso di un involucro contenente 0,473 grammi di marijuana. La sostanza è stata sequestrata e al giovane è stata contestata la violazione amministrativa.