Gallinaro. Bambinello, il sindaco scrive a Papa Francesco

A Gallinaro continua a tenere banco la vicenda della scomunica di Papa Francesco ai fedeli del Bambinello. Il sindaco Piselli ha chiarito la sua posizione scrivendo direttamente al pontefice.

Santo Padre si legge nel documento, mi corre l’obbligo, legato al mio ruolo di Sindaco e alla mia coscienza di Cattolico, di sottolineare con fermezza tre aspetti cruciali che impattano sul passato, sul presente e sul futuro della Comunità che rappresento. Il primo aspetto riguarda l’ordine pubblico, la Dignità e Decoro Morale e Religioso delle persone e delle formazioni sociali che costituiscono la comunità che io rappresento; il secondo punto la preoccupazione che tutta la comunità tutta di Gallinaro, sia complice della medesima trama scismatica di cui si è resa unica responsabile la Onlus denominata “Casa Serena del Bambino Gesù”, quest’ultima autoproclamatasi, il 04 Ottobre 2015, “Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme”. All’ultimo punto, il sindaco Piselli chiede al Papa di fare visita a Gallinaro per ridare pace ad una terra in questo momento afflitta da ciò che è accaduto.

CONDIVIDI