Alvito. Operaio finisce in manette per spaccio di droga

Un operaio di Alvito è finito in manette per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso della perquisizione domiciliare sono stati trovati 200 gr circa di marijuana e hashish, nonché materiale utilizzato per il confezionamento di dosi. L’uomo è stato anche denunciato dai carabinieri della Compagnia di Sora per ricettazione in quanto possedeva materiale archeologico del quale non è stata dimostrata la lecita provenienza. L’arrestato su disposizione dell’autorità giudiziaria di Cassino è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

Cinzia Cerroni