Aquino. Furiosa lite per l’eredità, arrestati padre e due figli

Nella serata di ieri, ad Aquino, i Carabinieri della locale Stazione, unitamente a quelli delle Stazioni di Esperia e San Giorgio a Liri, traevano in arresto per “rissa aggravata e lesioni personali” un 79enne del luogo già censito per reati contro la persona, il patrimonio e in materia di armi e i suoi due figli conviventi, un 46enne incensurato e un 41enne già censito per reati contro la persona.

I militari, a seguito di segnalazione pervenuta presso la Centrale Operativa della Compagnia di Pontecorvo, intervenivano presso l’abitazione degli indagati per una lite in atto scaturita tra di loro per futili motivi riguardanti problematiche relative ad eredità e confini terrieri.

Giunti sul posto, i militari intimavano loro di fermarsi, ma gli stessi continuavano a colpirsi reciprocamente con calci, pugni ed anche con l’ausilio di due bastoni, motivo per cui venivano prontamente bloccati e tratti in arresto, con contestuale sequestro dei bastoni utilizzati per picchiarsi.

Il 46ennea seguito delle lesioni riportate, veniva trasportato dal personale sanitario del 118 presso il pronto soccorso dell’Ospedale di Cassino e giudicato guaribile in 15 giorni s.c..

Esperite le formalità di rito, su disposizione dell’A.G. il 79enne veniva posto agli arresti domiciliari, mentre i figli venivano trattenuti presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Pontecorvo in attesa del rito direttissimo.

Cinzia Cerroni
CONDIVIDI