Ardea. In vacanza avevano sequestrato due fratelli, arrestati

In vacanza avevano sequestrato per una sera due fratelli per un presunto “recupero crediti” di 800 euro. Per questo due persone sono state arrestate dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Frascati. I fatti risalgono all’estate del 2017, ed esattamente alla serata del 20 agosto, quando i Carabinieri della Tenenza di Ardea, a seguito di una segnalazione giunta presso il “112”, sono intervenuti in un’abitazione di Tor San Lorenzo per una segnalazione di sequestro di persona.  Non trovando nessuno sul posto, i militari hanno immediatamente diramato le ricerche rintracciando le vittime nel corso della nottata. I due, per timore di ulteriori ritorsioni, hanno tentato di sminuire l’accaduto, ma le indagini, coordinate dalla DDA di Roma, hanno permesso di ricostruire l’accaduto individuando due dei quattro sequestratori, grazie anche alle telecamere di sorveglianza di un bar di Tor San Lorenzo. È qui che si erano incontrati gli aguzzini e le vittime, prelevate e condotte, a bordo di due veicoli, in zona Torvaianica, dove sono state trattenute per oltre un’ora e poi rilasciate dietro il compenso di 800 euro, somma nel frattempo reperita dal figlio di uno dei sequestrati contattato da uno dei rapitori. La pretesa, secondo quanto emerso, sarebbe stata avanzata quale “risarcimento” a seguito di un furto di denaro per il quale erano stati accusati proprio i figli di una delle vittime. Le indagini dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Frascati e della Compagnia di Anzio nella fase iniziale, si sono concentrate sin da subito su un gruppo di soggetti, tutti con precedenti penali e frequentatori del quartiere di Tor Bella Monaca, che nel periodo in cui si sono verificati i fatti si trovavano sul litorale per trascorrere alcuni giorni di vacanza. Ad entrambi gli arrestati è stata contestata anche l’aggravante di aver commesso il reato mentre erano già sottoposti, uno all’affidamento in prova ai servizi sociali, l’altro alla Sorveglianza Speciale. I pregiudicati, rintracciati a Tor Bella Monaca, sono stati portati nella caserma del Comando Gruppo di Frascati e, svolte le formalità di rito, associati nel carcere di Regina Coeli.