Arrestato presunto sfruttatore

 

Accompagnava quasi tutte le sere alle 23.00, così come accertato dalle indagini dei carabinieri, due ragazze di nazionalità bulgara,  sul “luogo di lavoro”, ossia lungo la Consortile Fiat, per farle prostituire. Poi, dopo aver vigilato sul loro operato, le riaccompagnava presso il loro domicilio, un appartamento situato nel centro abitato di Cassino. A porre fine all’attività dell’uomo, un 26enne rumeno, i militari del N.O.R.M. della Compagnia di Cassino, che lo hanno arrestato per favoreggiamento della prostituzione.

Cinzia Cerroni
CONDIVIDI