Cassino. Colpisce alla testa con un mattone un uomo dopo un’animata discussione, arrestato

Colpisce alla testa un tunisino con un mattone, a seguito di un’animata discussione, procurandogli una vistosa perdita di sangue. I fatti si sono svolti nella serata di ieri nei pressi di una nota paninoteca di Cassino. Protagonista della vicenda un marocchino di 23 anni, residente nella  Città Martire. La vittima ha richiesto l’intervento dei carabinieri che giunti immediatamente sul posto hanno fatto intervenire i sanitari del 118: il tunisino ha però rifiutato il ricovero. Poi, i militari hanno identificato l’aggressore, che ha sin da subito mostrato un atteggiamento aggressivo nei loro confronti, riferendogli di non avvicinarsi altrimenti li avrebbe colpiti con un bastone   e successivamente li ha anche minacciati verbalmente di fargliela pagare poiché apparteneva ad una grossa famiglia musulmana. Si sono concretizzati, quindi, gli elementi costitutivi dei reati di resistenza e  minacce a pubblico ufficiale, ed il 23 enne è stato così dichiarato in stato di arresto, con l’accusa di “ minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale”.

Cinzia Cerroni