Cassino: Evade per la settima volta dai “domiciliari”, 26enne di Sant’Elia arrestato dai carabinieri

immagine di repertorio

Questa mattina a Cassino i carabinieri della Stazione cittadina hanno arrestato in flagranza per evasione dalla detenzione domiciliare, per la settima volta, un 26enne di Sant’Elia Fiumerapido, già censito anche per i reati di violenza sessuale, minacce, atti persecutori e altro.

Il giovane era stato sottoposto al regime dei “domiciliari” dal Gip del Tribunale di Roma poiché tratto in arresto in flagranza per una violenza sessuale commessa il 27 luglio 2017 presso il reparto Ostetricia del Policlinico “Umberto I”, quando aveva commesso abusi su un’infermiera dello stesso reparto.

I militari, che dalla tarda serata di ieri stavano ricercando il 26enne poiché non era stato trovato presso la sua abitazione dove stava scontando la pena, lo hanno rintracciato e ammanettato in piazza Garibaldi a Cassino. L’arrestato, trattenuto negli uffici della Stazione carabinieri di Sant’Elia Fiumerapido, è stato tradotto successivamente presso il Tribunale di Cassino per il rito direttissimo, che ha convalidato l’arresto e sottoposto l’uomo di nuovo ai domiciliari.